Home . Soldi . Economia . Alitalia: 800 milioni in cassa

Alitalia: 800 milioni in cassa

ECONOMIA
Alitalia: 800 milioni in cassa

(Fotogramma)

"A fine novembre Alitalia aveva in cassa 836 milioni". E' il dato aggiornato dal commissario straordinario della compagnia Luigi Gubitosi, nel corso di un'audizione davanti alla Commissione Lavori Pubblici del Senato.

Il fatto che in questi mesi Alitalia abbia "consumato pochi fondi" rappresenta, ha sottolineato Gubitosi, una "sorpresa positiva". Ma, ha subito puntualizzato, "ora abbiamo davanti i mesi più delicati con un consumo di cassa più sostenuto ma abbiamo iniezioni sufficienti per garantire un lungo periodo".

"Da questo punto di vista, siamo molto tranquilli. Il conto economico è molto importante ma un'azienda come questa va gestita per cassa. Controlliamo la cassa due volte al giorno", ha detto Gubitosi. "Essendo una società in perdita, bruceremo ancora cassa. Ma poi con l'arrivo della stagione estiva contiamo di consumarne meno. Abbiamo buone potenzialità di recupero".

"Siamo soddisfatti rispetto a 6 mesi fa ma ci fa paura creare troppe aspettative", ha aggiunto. Una situazione che, se pur migliorata, dovrà chiudere il capitolo dell'amministrazione straordinaria, con l'intervento di un investitore: "Auspichiamo che troveremo chi prenderà la compagnia, un investitore che la porti al next step".

"L'amministrazione straordinaria non può che essere transitoria", ha sottolineato Gubitosi. "Purtroppo noi non siamo ricchi abbastanza. La cosa più importante nel lungo periodo è il piano flotta e un piano ben fatto si sviluppa nell'arco di 5-10 anni. Se oggi andiamo a comprare aerei, ci mettiamo anni prima di avere lo sviluppo della flotta. Questa è un'industria che ha bisogno di stabilità e non può cambiare 6-7 amministratori delegati come è avvenuto per Alitalia". "C'è bisogno - ha detto ancora Gubitosi - di una pianificazione a lungo termine. Ora abbiamo un prestito dallo Stato che andrà restituito , non sono i capitali per lo sviluppo e per permettere un ritorno alla normalità".

Per la vendita della compagnia entro le elezioni "noi cercheremo di fare tutto il possibile. Poi vedremo". Intanto, "stiamo vedendo le varie controparti", ha riferito Gubitosi interpellato sugli sviluppi delle trattative con i potenziali investitori, da Lufthansa al fondo Cerberus.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI