Home . Soldi . Economia . Web tax, si cambia

Web tax, si cambia

ECONOMIA
Web tax, si cambia

La web tax cambia. La commissione Bilancio della Camera ha approvato nella notte l’emendamento al ddl bilancio presentato dal relatore, Francesco Boccia. Le modifiche introdotte dovrebbero consentire di far incassare all’erario un gettito maggiore rispetto alla prima versione (190 milioni di euro), con un’aliquota inferiore (3%). Il tributo, che scatterà nel 2019, non si applicherà sull’e-commerce e non sarà possibile recuperare il credito d'imposta, per le imprese che rischiano di subire una doppia imposizione.

POSTE - La commissione ha approvato anche l’emendamento che obbliga Poste a garantire il servizio universale per i pacchi fino a 5 chili (il tetto attuale è di 2 chili).

Diverse le novità approvate nella notte, che toccano diversi argomenti, come le sigarette elettroniche, l'e-commerce e l'istituzione di un fondo per l'innovazione sociale. Viene esteso l’elenco dei beni ai fini dell’iper ammortamento, includendo alcuni sistemi di gestione per l’e-commerce e specifici software e servizi digitali.

SIGARETTE ELETTRONICHE - Sono previste nuove norme, sulla circolazione e vendita di sigarette elettroniche, per includere tra i prodotti che i rivenditori autorizzati possono commerciare anche gli strumenti di inalazione non contenenti nicotina, ed esclude i dispositivi meccanici ed elettronici, comprese le parti di ricambio. Il reato di contrabbando di tabacchi, inoltre, viene esteso anche alle sigarette elettroniche.

FONDO INNOVAZIONE SOCIALE - Arriva il Fondo per l'innovazione sociale, con una dotazione di 5 milioni di euro nel 2018 e di 10 milioni l'anno nel 2019-2020, per effettuare studi di fattibilità e sviluppo di capacità delle pubbliche amministrazioni, sulla base dei risultati conseguibili, e con lo scopo di favorire e potenziare l'innovazione sociale secondo gli standard europei.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.