Home . Soldi . Economia . Tracollo Bitcoin

Tracollo Bitcoin

ECONOMIA
Tracollo Bitcoin

(Afp)

Incertezza Bitcoin. Con oltre il 30% del suo valore perso in meno di una settimana, i "chiari rischi per investitori e consumatori, associati alla volatilità dei prezzi, inclusi il rischio della completa perdita dell'investimento", paventati dalla Commissione Europea solo qualche giorno fa, si sono di fatto avverati. E ora, dopo le 'montagne russe' degli ultimi 7 giorni, sono in molti a domandarsi se la criptomoneta non abbia veramente, come affermato dalla svizzera Ubs, "tutti i sintomi di una bolla".

Risalita fino ai 14mila dollari, dopo essere però crollata rapidamente sotto ai 5mila, la moneta elettronica continua ad essere al centro del dibattito nel mondo finanziario tra chi grida alla truffa, chi al miracolo, chi alla moda passeggera. Di certo, finora, c'è il parere di Bankitalia, che ha monitorato e sta monitorando il mondo delle monete virtuali e che già in passato ha sconsigliato gli intermediari ad acquistare e vendere criptomonete. E in tal senso lapidario era stato anche il parere dell'Autorità Bancaria Europea sull'argomento già nel lontano 2014: "I rischi individuati - aveva scritto - superano i possibili benefici che le valute virtuali potrebbero fornire ai loro utilizzatori, anche considerando i vantaggi in termini di costi e tempi di transazione".

E se il crollo della valuta elettronica lascia perplesso il mondo della finanza, anche i piccoli risparmiatori non sono di certo esenti da rischi: attacchi hacker e scomparsa del denaro dal proprio portafoglio virtuale i casi - finora fortunatamente rari - che li hanno colpiti. Ma se gli entusiasti del Bitcoin insistono, assicurando che la moneta salirà e segnerà ancora nuovi record, nel crollo che l'ha travolta la valuta virtuale più famosa dell'anno ha intanto trascinato con se tutte le altre criptomonete.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.