Home . Soldi . Economia . Nasce il primo campionato MotoE

Nasce il primo campionato MotoE

ECONOMIA
Nasce il primo campionato MotoE

Enel sarà title sponsor della prossima Fim MotoE World Cup, il primo campionato motociclistico interamente elettrico riconosciuto dalla Federazione con il nome Fim Enel MotoE World Cup dal suo avvio nel 2019. Enel sarà inoltre Sustainable Power Partner di MotoGP, un progetto condiviso con Dorna Sports, proprietario dei diritti commerciali dell’evento, con un impegno a lungo termine per la sostenibilità nel motociclismo sportivo. L'annuncio è stato dato in occasione dell’evento che si è svolto oggi presso le Officine Farneto a Roma alla presenza dell'ad e dg di Enel, Francesco Starace, del presidente Fim, Vito Ippolito, dell'ad di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta e il tre volte campione mondiale, Loris Capirossi.

La nuova MotoE World Cup è un passo verso il futuro, attraverso competizione delle prime moto elettriche Fast Charge costruite dall’azienda italiana Energica: una perfetta sintesi fra performance ed emissioni zero. "L’annuncio di oggi della nostra collaborazione con Dorna sottolinea una volta di più l’impegno di Enel nella promozione costante dello sviluppo della mobilità elettrica a livello globale", sottolinea l'ad di Enel.

La MotoE, commenta Starace, "è una grande avventura che comincia adesso. Dopo la Formula E, ora anche le moto elettriche: la mobilità elettrica affronta nuove sfide e nuovi orizzonti. Siamo molto contenti di iniziare questa nuova avventura".

Ippolito, nel rallegrarsi per la nuova partnership Dorna-Enel, ricorda che "sono 25 anni che la Fim ha un programma di sostenibilità, un aspetto che rappresenta per noi un pilastro fondamentale del futuro del motociclismo e dell’evoluzione nel campo delle energie alternative. Siamo certi che la collaborazione fra Dorna, Energica ed Enel contribuirà al conseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg) nel settore dello sport, in particolare quelli collegati all’accesso all’energia sostenibile".

Il nostro contributo in termini di soluzioni industriali sia al MotoGP, la più importante competizione motociclistica, che a MotoE, la nuova entusiasmante sfida nel mondo delle competizioni su due ruote, sottolinea ancora Starace, "consentirà ad Enel di continuare a studiare soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito del trasporto sostenibile. La partnership con MotoE e MotoGP rappresenta per noi un’evoluzione naturale che rafforza la nostra posizione come Official Power Partner di Formula E, annunciata nel 2016".

La leadership di Enel nella rivoluzione energetica dell’ultimo decennio, e nelle tecnologie smart per famiglie, imprese e città, aggiunge, "ci porta a partnership come quella con Dorna e ad attuare e comunicare la nostra strategia per la sostenibilità, in cui l’elettrificazione del trasporto svolge un ruolo fondamentale". Enel X, ricorda Starace, "ha in programma di mettere 12-14 mila colonnine di ricarica elettrica da qui al 2021" in Italia: "stiamo lavorando, il programma è partito. E questa partecipazione ai circuiti competitivi Formula E e MotoE serve anche a scoprire i limiti di questa tecnologia e trovare nuove soluzioni".

Dorna e Fim, commenta Ezpeleta, "sono liete di entrare nel mondo della mobilità elettrica, una scelta obbligata verso il futuro". Con Enel, aggiunge l'ad di Dorna Sports, arriva "un partner tecnologico da cui ci aspettiamo un importante contributo in questa nuova esperienza. Ci aspettiamo molto da una collaborazione che comprende anche Irta, i MotoGP Independent Teams e le eccellenti moto di Energica. Insieme riusciremo certamente a fare della Cup un grande successo".

"Sono stato colpito dal livello di prestazione" di queste MotoE, sottolinea Capirossi. "Quest'anno -rileva- stiamo lavorando agli test e ai vari sviluppi per arrivare al debutto nel 2019". Guidare queste moto, aggiunge, "è una sensazione incredibile. Non è solo divertente ma la moto è anche agile e c'è la possibilità di guidarla bene". Il ministro dello Sport, Luca Lotti, in occasione dell'annuncio di oggi, ha espresso in un messaggio le sue "congratulazioni" per l'iniziativa che "favorisce il made in Italy" e che "avrà un ruolo centrale nella rivoluzione verde della mobilità".

Attraverso la sua divisione di servizi energetici avanzati Enel X, Enel offrirà la propria competenza ed esperienza tecnica nel settore della mobilità elettrica alla Fim Enel MotoE World Cup, con un sistema di ricarica rapida e smart, servizi energetici avanzati, fornitura e accumulo di energia verde, personale e infrastrutture dedicate on-site.

Il complesso sistema elettrico di MotoE sarà supportato dalle soluzioni di gestione energetica intelligente di Enel e dalle energie rinnovabili generate localmente attraverso sistemi fotovoltaici portatili di ultima generazione o messe a disposizione dalle reti di distribuzione locale.

Enel progetterà e fornirà dispositivi di smart charging per garantire una ricarica rapida delle motociclette Energica. Un caricatore a batteria mobile, appositamente progettato e in grado di caricare completamente una moto in meno di 30 minuti, sarà collegato alla piattaforma di smart e-mobility di Enel per ottimizzare il processo di ricarica. Questa piattaforma integra le tecnologie all'avanguardia della Electro Mobility Management (EMM) di Enel, che consentono il monitoraggio remoto delle stazioni di ricarica, e la piattaforma JuiceNet, sviluppata dalla controllata americana di Enel eMotorWerks, per l'aggregazione di impianti di accumulo distribuiti. cCome title sponsor della FIM Enel MotoE World Cup, il logo di Enel sarà visibile sulle moto e le tute dei piloti nel nuovo campionato.

Energica Motor Company ha presentato oggi la moto elettrica tutta italiana che sarà protagonista del campionato del mondo Fim Enel MotoE World Cup a partire dal 2019. Oggi la gamma Energica include 3 modelli, tra cui la sportiva Ego, da cui deriverà la EgoGP, la versione corsaiola utilizzata dai team della FIM Enel MotoE World Cup. Il team di sviluppo EgoGP si sta concentrando sulla guidabilità in pista e specifiche ad hoc: un programma di demo test si svolgerà durante il MotoGP World Championship 2018. EgoGP sarà una moto derivata dalla serie, con molti punti in comune con la sportiva Ego di produzione. EgoGP passa da 0 a 100 km/h in 3 secondi fino a raggiungere una velocità massima superiore a 250 km/h.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI