Statali, via libera agli aumenti

La Corte dei Conti, riunita oggi in adunanza alle 15, secondo quanto apprende l’Adnkronos, ha certificato il rinnovo contrattuale degli statali per il triennio 2016-2018. È arrivato dunque l’atteso via libera dei giudici contabili sulle coperture agli aumenti contrattuali di 85 euro medi lordi per una platea di circa 250.000 dipendenti pubblici di ministeri, agenzie fiscali, Inps ed Inail del comparto Funzioni centrali, il primo su cui è stata raggiunta l’intesa il 23 dicembre. Ora il contratto deve compiere un ultimo passaggio formale all’Aran per la firma definitiva di governo e sindacati.

I tempi quindi per vedere i primi aumenti nella busta paga di marzo, dopo nove anni di blocco contrattuale, dovrebbero essere rispettati. Nel frattempo entro febbraio dovrebbero essere erogati gli arretrati, somme ‘una tantum’ che vanno da un minimo di 370 euro a 720 euro lordi.