Home . Soldi . Economia . Pensioni: arrivano i Pepp

Pensioni: arrivano i Pepp

ECONOMIA
Pensioni: arrivano i Pepp

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Arrivano i Pepp (Pan-european personal pension), acronimo inglese di Prodotti pensionistici individuali paneuropei. Stessi standard in tutta l'Ue, costi minori e maggiore concorrenza sono i vantaggi di questi fondi pensione lanciati dalla Commissione europea nel giugno 2017, e ora approdati sul tavolo di Europarlamento e Consiglio che dovranno dare il loro via libera.

COSA SONO - Si tratta - spiegano gli esperti del portale di informazione giuridica Studio Cataldi - di prodotti pensionistici individuali che sono stati concepiti circa 3 anni fa, inseriti in una proposta lanciata dall'Eiopa (Autorità delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali) secondo i dettami della Commissione europea. Dunque, strumenti a livello europeo capaci di far ottenere un risparmio previdenziale, costituiti da struttura standard e semplice da utilizzare per i consumatori; inoltre ci sono opzioni di investimento ben delineate e con poche alternative che permettono così ai consumatori di poter comparare le varie offerte e di poter cambiare emittente ogni cinque anni.

A CHI SI RIVOLGONO - I Pepp si rivolgono a studenti e lavoratori dipendenti o autonomi, ed andrebbero ad affiancare gli strumenti nazionali in atto e potrebbero essere scelti in modo volontario e costituire una pensione di scorta valida sul territorio europeo.

I VANTAGGI - Tra i principali vantaggi: maggiore trasparenza, più scelta e maggior tutela.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.