Home . Soldi . Economia . Fca, lascia Altavilla

Fca, lascia Altavilla

ECONOMIA
Fca, lascia Altavilla

(Fotogramma)

Dopo le indiscrezioni circolate in mattinata, è arrivata da una nota di Fca la conferma ufficiale che alla fine di agosto il responsabile dell'area Emea Alfredo Altavilla "lascerà il Gruppo per perseguire altri interessi professionali". Nella nota "l'azienda, nel ringraziarlo per il contributo prestato, gli formula i migliori auguri per il proseguimento della sua carriera" e comunica che "con effetto immediato" il nuovo amministratore delegato, Mike Manley, assume ad interim la carica di Chief Operating Officer della regione Emea. Altavilla lavorerà con Manley "fino alla fine di agosto per assicurare il proprio supporto durante la transizione" mentre le attività di Business Development a livello globale saranno riorganizzate a riporto di Richard Palmer, Chief Financial Officer del Gruppo e Responsabile Systems and Castings.

Quello di Altavilla - dal novembre 2012 COO Emea e una delle figure più vicine a Sergio Marchionne - è un addio che "pesa" negli equilibri della nuova Fca. Il 55enne manager di origini pugliesi è in Fiat Auto dal 1990, dopo una esperienza all'Università Cattolica di Milano come assistente universitario. Nel gruppo Fiat, dove inizialmente si è occupato di operazioni internazionali nell'ambito delle attività di pianificazione strategica e sviluppo prodotto. Nel 1995 è stato nominato Responsabile dell'Ufficio Fiat Auto di Pechino e nel 1999 responsabile delle attività in Asia.

Dal 2001 Altavilla si è occupato di Business Development, assumendo nel 2002 il coordinamento delle attività riguardanti l'alleanza con General Motors e, nel 2004, l'incarico di gestione di tutte le alleanze. Nel settembre del 2004 è stato nominato Presidente di FGP (Fiat/GM Powertrain JV) e Senior Vice President Business Development di Fiat Auto. L'esperienza 'internazionale' è proseguita con la nomina nel 2005 di CEO di TOFAS, joint-venture paritetica tra Fiat Auto e Koç Holding quotata alla Borsa di Istanbul.

Con lo 'sbarco' oltreoceano Altavilla a luglio 2009 è entrato nel board di Chrysler Group LLC e a ottobre 2009 è stato nominato Executive Vice President Business Development di Fiat Group. Da novembre 2010 a novembre 2012 è stato President and Chief Executive Officer di Iveco, facendo anche parte, da gennaio 2011 a novembre 2012, del Fiat Industrial Executive Council (FIEC). Altavilla è membro del consiglio di amministrazione di Actuant Corp., FCA Bank e Tim S.p.A.

Intanto a Torino, c'è stata la prima uscita di Mike Manley in qualità di ad del gruppo, dopo la nomina di sabato da parte del cda. L'occasione è la due giorni nella palazzina Fca del Lingotto di Torino del Gec, il Group Executive Council, l'organismo decisionale del gruppo, guidato dall'ad, che si riunisce periodicamente e in cui i top manager delle diverse società fanno il punto della situazione sotto ogni profilo, commerciale, industriale ed economico.
Sulle condizioni di Marchionne, invece, ricoverato in ospedale a Zurigo, dove alcune settimane fa si era sottoposto a un intervento alla spalla, resta il riserbo. Le sue condizioni, a quando si apprende, sarebbero stabili pur nella gravità, peraltro comunicata dalla stessa Fca sabato in una nota.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.