Home . Soldi . Economia . Ryanair, in 55mila a terra

Ryanair, in 55mila a terra

ECONOMIA
Ryanair, in 55mila a terra

(Afp)

Giornata nera, oggi, per Ryanair alle prese con il più grande sciopero della sua storia. A causa dell'astensione dal lavoro di 24 ore dei piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio, la compagnia low cost irlandese è stata costretta a cancellare 396 voli. Le cancellazioni costituiscono circa un sesto di 2.400 voli di linea della compagnia aerea low cost irlandese, lasciando a terra circa 55.000 passeggeri al culmine della stagione estiva. Lo sciopero è iniziato alle 3:01 di venerdì e si concluderà sabato alle 2:59. I passeggeri tedeschi sono stati quelli maggiormente colpiti dallo sciopero, con 250 voli annullati e 42.000 clienti interessati.

Il sindacato dei piloti tedeschi Vereinigung Cockpit (VC) ha sottolineato di essere soddisfatto dell'impatto dello sciopero, aggiungendo: ''Speriamo che Ryanair abbia capito il messaggio e che ora sia disponibile a impegnarsi in negoziati seri''. Secondo il sindacato piloti svedese (SPF), circa 40 piloti hanno scioperato. Ryanair ha annullato 22 voli da e per la Svezia, con la maggior parte dei voli da e per l'aeroporto regionale di Skvasta, a circa 100 chilometri a sud di Stoccolma. Nei Paesi Bassi, nonostante lo sciopero, nessun volo è stato cancellato, grazie a piloti di altre nazionalità che li hanno sostituiti.

Il personale navigante chiede nuovi contratti con aumenti retribuzioni e migliori condizioni d'impiego. In un comunicato, Ryanair ha dichiarato di aver messo in campo tutte le misure per limitare i disagi e ha parlato di uno sciopero "ingiustificato e deplorevole" e si è detta disponibile a proseguire le trattative con i sindacati. La compagnia ha riconosciuto le organizzazioni dei piloti soltanto da un anno. Il mese scorso hanno scioperato gli assistenti di volo in Portogallo, Spagna e Belgio per due giorni causando la cancellazione di 600 voli.

Circa 40 piloti Ryanair in Svezia si sono uniti allo sciopero. Ad annunciarlo, il sindacato svedese dei piloti (SPF): "Oggi i nostri membri sono in sciopero per chiedere i loro diritti", ha spiegato Martin Lindgren dell'SPF. Il sindacato ha sottolineato di chiedere il rispetto da parte di Ryanair dei diritti fondamentali in materia di lavoro e il diritto dei piloti di scegliere i propri rappresentanti nelle trattative sindacali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.