Juncker: "L'Italia ci ha rassicurato"

La Commissione europea è "rassicurata" dalle ultime dichiarazioni dei vicepresidenti del Consiglio italiani Matteo Salvini e Luigi Di Maio in materia di conti pubblici, più concilianti nei confronti di Bruxelles, anche se rispettare il patto di stabilità "è normale", perché non significa altro che applicare la legge. A dirlo è il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, a Bruxelles a margine di un appuntamento istituzionale nella sede del Parlamento Europeo.

A chi gli chiede come siano i rapporti con l'Italia ora, viste le ultime dichiarazioni dei due vicepremier, che propendono per un rispetto del patto di stabilità, Juncker replica: "E' normale, è l'applicazione della legge. Io non faccio altro che applicare la legge". All'ulteriore domanda, se le dichiarazioni più recenti rassicurino la Commissione, Juncker risponde: "Sì sì mi rassicura".