Home . Soldi . Finanza . Borse europee deboli dopo lo sprint di ieri, a Milano su i bancari

Borse europee deboli dopo lo sprint di ieri, a Milano su i bancari

FINANZA
Borse europee deboli dopo lo sprint di ieri, a Milano su i bancari

Avvio di seduta debole per le Borse europee. Dopo lo sprint di ieri, sulla scia delle indicazioni arrivate dalla Bce che sul fronte dell'inflazione si è detta pronta ad ulteriori azioni, sulle principali piazze del Vecchio continente prevalgono le prese di profitto.

Dopo le prime contrattazioni, Parigi cede lo 0,35%, Francoforte segna -0,16%, Londra -0,06%, Madrid -0,01%, Lisbona -0,41%, Zurigo +0,01%, Amsterdam -0,02% e Bruxelles +0,04%.

Milano è trainata dal buon andamento dei titoli bancari che ieri hanno vissuto momenti contrastanti dopo i giudizi espressi da Fitch. L'agenzia ha bocciato quattro banche italiane, tagliando loro il rating. L’outlook, però, è stato migliorato ed è passato da 'negativo' a 'stabile'.

Banca Popolare di Milano segna +1,80%, Mediolanum +1,14%, Ubi Banca +0,53%, Intesa Sanpaolo +0,60% e Banca Popolare dell'Emilia Romagna +0,94%.

Vendite per Azimut Holding, dopo l'annuncio del collocamento di 7.537.998 azioni, pari a circa il 5,26% del capitale sociale a un prezzo di 27,90 euro per azione e della decisione, da parte del 95% degli azionisti che partecipa al patto di sindacato, di modificare i termini del patto stesso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.