Home . Soldi . Finanza . Saipem, vietate vendite allo scoperto. In Borsa tenta rimbalzo

Saipem, vietate vendite allo scoperto. In Borsa tenta rimbalzo

FINANZA
Saipem, vietate vendite allo scoperto. In Borsa tenta rimbalzo

Saipem tenta il rimbalzo all'indomani della flessione a due cifre. A circa mezz'ora dall'apertura a Piazza Affari, il titolo registra un progresso del 3,41% a 10,60 euro con oltre 2,3 milioni di pezzi passati di mano. Per oggi la Consob ha deciso di vietare le vendite allo scoperto sul titolo, tenuto conto della variazione di prezzo registrata dal titolo ieri che ha chiuso a 10,25 euro (-13,58%) dopo la conferma che la società sta valutando le opzioni per rifinanziare l'attività, includendo l'aumento di capitale nel novero delle possibilità.

Il divieto - adottato in applicazione dell’articolo 23 del regolamento comunitario in materia di 'short selling' - riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilità dei titoli. Con ciò viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, già in vigore per tutti i titoli azionari dal primo novembre 2012 in virtù del Regolamento comunitario. Il settore Oil & Gas cede invece lo 0,29%.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI