Home . Soldi . Finanza . Borse europee recuperano in chiusura, a Milano sprint finale sostenuto dalle banche

Borse europee recuperano in chiusura, a Milano sprint finale sostenuto dalle banche

FINANZA
Borse europee recuperano in chiusura, a Milano sprint finale sostenuto dalle banche

(Fotogramma)

Colpo di coda, in chiusura di seduta, per le Borse europee che recuperano punti dopo una giornata dominata dalle incertezze in attesa delle parole del presidente della Bce Mario Draghi.

Al termine della riunione del Consiglio direttivo, Draghi ha chiarito di non voler intervenire nuovamente su tassi o quantitative easing, dopo gli interventi messi in atto lo scorso 10 marzo; "la ripresa prosegue", ha detto, precisando che a frenare la crescita è l'"aggiustamento dei bilanci, le riforme strutturali insufficienti e le prospettive poco positive nei mercati emergenti". Tuttavia, a partire da giugno 2016 la Bce avvierà il programma di acquisto di obbligazioni di società non bancarie che porteranno all'estensione del Quantitative Easing dagli attuali 60 a 80 miliardi di euro.

Sui listini delle principali piazze del Vecchio continente appare dunque l'apprezzamento degli investitori, che hanno determinato un recupero delle perdite più o meno evidente: in verde Francoforte, Madrid e Lisbona. Recuperano, ma restano sotto la parità, Parigi, Bruxelles e Londra. Secondo gli analisti di Ig, "se dovessimo chiudere la settimana su questi livelli, probabilmente la prossima sarà caratterizzata da un tentativo di allungo, almeno sino a giovedì, all’indomani della riunione della Fed e quando poi saranno pubblicati i dati sul Pil Usa relativi al primo trimestre".

Piazza Affari mostra ancora più dinamismo e chiude con un progresso sostenuto in particolare dalla buona performance delle banche. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,40%. A guidare il listino è Bper che guadagna il 3,18% attestandosi a 5,19 euro per azione, seguita da Mps (+2,67%), Bpm (+2,49%) e Unicredit (+2,26%). Chiude invece in rosso Snam, maglia nera, che chiude in calo di 4,03 punti percentuali, a 5,24 euro per azione.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI