Home . Soldi . Finanza . Borse europee deboli in avvio, Piazza Affari giù con bancari: -0,13%

Borse europee deboli in avvio, Piazza Affari giù con bancari: -0,13%

FINANZA
Borse europee deboli in avvio, Piazza Affari giù con bancari: -0,13%

(Fotogramma)

Borse europee deboli in apertura di contrattazioni. Le principali piazze del Vecchio continente non tengono i rialzi registrati ieri nella volata finale e mostrano in tutti i casi il segno negativo: Francoforte -0,10%, Londra -0,06%, Amsterdam -0,14%, Bruxelles -0,12%. Più drastica Parigi che segna -0,35%.

Dall'Asia arrivano tuttavia segnali incoraggianti: la Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo dopo la conclusione del G7, dove si è evidenziata la necessità di misure per la promozione della crescita globale. E dove il premier Shinzo Abe ha annunciato un nuovo possibile rinvio del rialzo dell'Iva.

Il petrolio torna a scendere sotto i 50 dollari al barile dopo che ieri aveva superato i massimi da ottobre. Il Brent è in calo dello 0,76% a 49,79 dollari e il Wti cede lo 0,77% a 49,10. Stabile, invece, il cambio euro-dollaro a 1,12.

Piazza Affari è alle prese con le incertezze dei titoli bancari, in rimbalzo dopo le perdite registrate ieri. Entrambi gli indici si mostrano poco mossi: il Ftse Mib segna -0,13%, l'All Share -0,12%.

Sul principale paniere milanese, come detto, svettano Banco Popolare (+2,65%), Bpm (+1,66%) e Ubi Banca (+0,92%), mentre permangono contrastati i titoli del lusso: Moncler segna +0,47%, Luxottica +0,10%, Yoox net-a-Porter +0,08% e Ferragamo -0,31%.

Lo spread tra Btp e Bund decennali apre in calo a 130 punti base, con un rendimento del decennale dell'1,44%. Ieri aveva chiuso a 131 punti base con un rendimento dell'1,46%.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI