Home . Soldi . Finanza . Rcs, ispezione Consob in Mediobanca: chiesti documenti su Opa Bonomi

Rcs, ispezione Consob in Mediobanca: chiesti documenti su Opa Bonomi

FINANZA
Rcs, ispezione Consob in Mediobanca: chiesti documenti su Opa Bonomi

(Fotogramma)

Ispezione Consob in Mediobanca, la scorsa settimana, in merito al dossier Rcs. L'autorità di vigilanza ha chiesto documenti in merito all'Opa lanciata da Andrea Bonomi in accordo con i soci forti di Rcs, tra cui la stessa Piazzetta Cuccia.

La Consob era intervenuta ufficialmente all’inizio dello scorso maggio, chiedendo a Mediobanca chiarimenti sulle indiscrezioni di stampa relative a un presunto coinvolgimento dell’istituto nell'elaborazione di una controfferta all'Ops annunciata da Urbano Cairo lo scorso 8 aprile. Il 9 maggio l'istituto guidato da Alberto Nagel aveva precisato in una nota che avrebbe svolto le "opportune valutazioni" in merito all'offerta di Cairo una volta pubblicato il documento informativo.

"In questo contesto - era scritto nella nota - l’istituto si riserva di valutare ogni opzione per la miglior valorizzazione della propria partecipazione, ivi incluso il mantenimento della stessa o eventuali proposte alternative, di cui possa essere destinatario". Tre giorni dopo, l'ad Nagel, in una conference call con la stampa, aveva affermato: "Non siamo noi promotori, non siamo un gruppo editoriale e quindi valutiamo quello che c’e’ sul tavolo di concreto. In Rcs siamo un soggetto che vuole valorizzare la sua partecipazione nei modi e nei tempi giusti".

Il documento di offerta di Bonomi è stato depositato negli uffici della Consob il 20 maggio: venerdì la commissione ha 'congelato' il dossier chiedendo informazioni supplementari. Sabato scorso , invece, l'Ops di Urbano Cairo ha avuto ok da parte della stessa Consob.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI