Home . Soldi . Finanza . Borse, nuova giornata di passione: Milano perde il 3,94%

Borse, nuova giornata di passione: Milano perde il 3,94%

FINANZA
Borse, nuova giornata di passione: Milano perde il 3,94%

(Foto Afp)

Nuovo crollo delle Piazze europee in avvio di settimana dopo la débacle che si è consumata lo scorso venerdì, all’indomani di Brexit. Le Borse chiudono tutte in calo deciso, con Milano, tra le peggiori, che termina gli scambi a 15.103 punti, sui minimi di giornata, perdendo il 3,94%. In sei mesi, cioè da inizio d'anno, il Ftse Mib ha perso oltre il 28%, in un anno ha lasciato sul terreno più del 35%.

Oggi Parigi cede il 2,97%, Francoforte il 3,02%, Londra il 2,55%. Madrid contiene il ribasso (-1,62%) dopo il voto di ieri che ha consegnato la vittoria al premier uscente Mariano Rajoy, il cui partito tuttavia non ha i numeri per governare e ha necessità di formare una coalizione, alla quale i socialisti del Psoe hanno già detto di no. Non aiuta l'avvio di Wall Street, anch'essa depressa con il Dow Jones che alle 18 cede l'1,44%, lo S&P 500 -1,76%, il Nasdaq -2,3%.

A Piazza Affari Mps perde il 13,34%, Mediobanca -12,77%, Intesa Sanpaolo -10,92%, Unicredit -8,09%. Male anche Yoox Nap, che paga la sua esposizione nel Regno Unito. A fine giornata il titolo cede il 9,59%. Meno peggio le utility e gli energetici, con Enel che perde lo 0,39%, Eni -0,08%, Snam -0,33%, Terna +0,09%, A2A -1,57%.

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali ha chiuso a 161 punti base con un rendimento dell'1,51%. Ora si attende l’esito del vertice che si terrà in serata a Berlino e che vedrà riunita la cabina di regia della crisi formata da Angela Merkel, Francois Hollande e Matteo Renzi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI