Home . Soldi . Finanza . Mps, Morelli nominato ad e dg: Tononi si dimette

Mps, Morelli nominato ad e dg: Tononi si dimette

FINANZA
Mps, Morelli nominato ad e dg: Tononi si dimette

(Fotogramma)

Il consiglio di amministrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena ha approvato all’unanimità la cooptazione di Marco Morelli che, a partire dal prossimo 20 settembre, assumerà la carica di amministratore delegato e direttore generale.

Il consiglio di amministrazione, su proposta del comitato nomine, è giunto all'unanimità alla conclusione che Marco Morelli, "in virtù della sua rilevante esperienza internazionale unita alla profonda conoscenza del settore bancario italiano, sia il profilo più idoneo a ricoprire il ruolo di amministratore delegato e direttore generale".

Fabrizio Viola, ad uscente, ha assicurato la sua disponibilità a fornire fino al 15 ottobre 2016 il proprio contributo in un'ottica di adeguata 'business continuity' e passaggio di consegne.

Come previsto dalla regolamentazione vigente, la nomina del nuovo amministratore delegato sarà soggetta alla valutazione da parte della Banca Centrale Europea.

Le condizioni economiche dell’assunzione come dirigente di Morelli, si spiega da Mps, sono state determinate in analogia a quelle applicate al precedente direttore generale e amministratore delegato. La retribuzione annua lorda è stata fissata in 1,4 milioni di euro, "omnicomprensiva". La retribuzione variabile è determinata annualmente a fronte del raggiungimento di obiettivi determinati in coerenza con il piano industriale di tempo in tempo approvato dal cda e i benefit e le coperture assicurative saranno in linea con le politiche della banca

Il trattamento di ingresso è di 300mila euro a titolo di indennità risarcitoria a "copertura delle conseguenze pregiudizievoli derivanti dall’anticipata cessazione del precedente rapporto di lavoro fermo l’obbligo di restituzione in caso di dimissioni ovvero licenziamento per giusta causa prima che sia decorso il primo anno dall’assunzione".

A fronte dell’esercizio della carica di amministratore delegato sarà riconosciuto a Morelli l’emolumento complessivo di 465mila euro, di cui 65mila per la carica di consigliere e 400mila per quella di ad.

Massimo Tononi ha invece rassegnato le dimissioni da presidente e membro del consiglio di amministrazione della banca. Lo comunica l'istituto. Le dimissioni saranno valide a far data dalla conclusione dell’assemblea per l’approvazione delle attività propedeutiche all’attuazione dell’operazione sulle sofferenze e sull'aumento di capitale. La decisione è maturata, si spiega da Mps, "dopo aver coordinato il processo di nomina del nuovo amministratore delegato, a fronte del completamento della fase preliminare dell’operazione di rilancio della banca che, con l’assemblea di prossima convocazione, prenderà definitivo avvio".

Tononi ringrazia i dipendenti di Mps, l'ad uscente Fabrizio Viola e i componenti del cda e del collegio sindacale, "che non hanno mai fatto mancare la loro fiducia e il loro sostegno", e formula "il più sincero ringraziamento per il proficuo lavoro svolto insieme e i migliori auspici al nuovo amministratore delegato Marco Morelli per un futuro pieno di successi".

Tutti i componenti del cda e del collegio sindacale hanno espresso "i più sentiti ringraziamenti al presidente uscente per l'attività profusa nello svolgimento del suo incarico".

L'amministratore delegato uscente, Fabrizio Viola, ha concordato con la banca un'uscita da circa 3 milioni di euro lordi. In particolare, si spiega dall'istituto, è previsto, a fronte della cessazione del rapporto di lavoro, il riconoscimento di un importo complessivo di 2,34 milioni di euro lordi, di cui 1,01 milioni rivenienti dal trattamento di preavviso, nella misura di 6 mensilità, e 1,33 milioni a titolo di severance, pari a circa 11 mensilità.

Inoltre l'accordo prevede il riconoscimento, a fronte invece della cessazione del rapporto di amministrazione, di una indennità ulteriore, pari agli emolumenti che sarebbero spettati a Viola fino alla naturale scadenza dell'incarico nell'aprile 2018, pari a 749.096 euro lordi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI