Home . Soldi . Finanza . Borse europee chiudono in rosso, Piazza Affari su con banche e Generali

Borse europee chiudono in rosso, Piazza Affari su con banche e Generali

FINANZA
Borse europee chiudono in rosso, Piazza Affari su con banche e Generali

Le Borse europee chiudono in rosso la prima seduta della settimana. Dopo un avvio all'insegna della debolezza, le principali piazze finanziarie hanno virato in territorio negativo, mantenendo costante il trend anche dopo l'apertura di Wall Street.

Le prospettive economiche non proprio brillanti portano gli investitori a privilegiare la cautela, in attesa delle nuove indicazioni da parte del Consiglio direttivo della Bce, in programma il prossimo giovedì. L'idea più diffusa è che Mario Draghi possa annunciare una estensione del Quantitative easing.

In questo scenario, Parigi segna -0,46%, Francoforte -0,73%, Londra -0,94%, Amsterdam -0,55% e Bruxelles -0,19%.

Piazza Affari, in controtendenza per tutta la giornata, chiude positiva con l'indice Ftse Mib che guadagna lo 0,23% e l'All Share che incassa lo 0,27%. Sul principale listino milanese brilla Generali che beneficia di report positivi e guadagna il 2,37% a 11,64 euro per azione.

A fungere da vero propulsore, tuttavia, sono le banche: Unicredit chiude la seduta a 2,15 euro (+2,3%) dopo aver confermato le trattative per la vendita di Bank Pekao. E vanno bene anche Bper (+2,11%), Mps (+1,17%) e Intesa Sp (+0,96%).

Durante la giornata, i fari sono rimasti puntati in particolare su Bpm e Banco, al centro di un'operazione di fusione che dovrebbe dare il via alla nascita del terzo polo italiano. Dopo un avvio euforico, seguito all'ok da parte delle rispettive assemblee, i due istituti di credito hanno lasciato il passo alle prese di beneficio e hanno chiuso allineandosi ai prezzi di concambio: il primo lascia sul terreno 3 punti percentuali, l'altro segna -0,78%.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI