Home . Soldi . Finanza . Bce preoccupata per rafforzamento euro, in calo le borse europee

Bce preoccupata per rafforzamento euro, in calo le borse europee

FINANZA
Bce preoccupata per rafforzamento euro, in calo le borse europee

Le borse europee chiudono la seduta in ribasso dopo la buona performance di ieri. A muovere i mercati sono stati in particolare i verbali delle ultime riunioni della Federal Reserve e della Banca Centrale Europea. Dalla Banca centrale statunitense è emersa una spaccatura fra i governatori sulla tempistica del prossimo rialzo dei tassi, dopo il recente indebolimento dell'inflazione. Dalla Bce, invece, sono state espresse preoccupazioni sul rischio di un eccessivo apprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro. Indicazioni che hanno avuto effetto sul cambio fra la moneta unica e il biglietto verde, in calo a 1,174. L'inflazione tendenziale nell'area dell'euro è rimasta stabile all'1,3% a luglio, mentre nell'Ue è invariata all'1,5%. In Italia l'inflazione tendenziale a luglio è stabile all'1,2%.

Al termine della seduta Londra segna un calo dello 0,61%, Francoforte dello 0,49% e Parigi dello 0,57%. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,89% a 21.788 punti. Sul paniere principale della piazza milanese le vendite puniscono i titoli del comparto bancario, con Ubi Banca che cede il 2,62% e Unicredit il 2%. Male anche Banco Bpm (-1,58%), mentre limitano i danni Bper (-0,45%) e Intesa Sanpaolo (-0,34%). Fra gli assicurativi Generali perde lo 0,84% e Unipol l'1%.

Misti i titoli del comparto della moda, con Ferragamo che lascia sul terreno l'1,98%, Ynap che sale dello 0,77% e Moncler dell'1,88%. Flessioni oltre il punto percentuale per Fca ed Exor, dopo la corsa delle ultime sedute, Azimut, Eni, Stm, Atlantia e Leonardo. Saipem, che ieri si è aggiudicata un nuovo contratto E&C onshore del valore di circa 850 milioni di dollari in Kuwait, ha invertito la rotta nel corso della seduta, chiudendo in calo dello 0,43%. In territorio positivo Snam, Campari, Mediaset e Recordati.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI