Home . Soldi . Finanza . L'incertezza politica frena le borse europee, Milano +0,07%

L'incertezza politica frena le borse europee, Milano +0,07%

FINANZA
L'incertezza politica frena le borse europee, Milano +0,07%

Carles Puigdemont

AFP

Le borse europee chiudono caute una giornata all'insegna dell'incertezza politica. Le elezioni in Austria hanno visto la vittoria dei popolari di Sebastian Kurz e il balzo dell'estrema destra del Fpoe, che potrebbero formare una coalizione di governo. In Spagna, invece, il governo centrale di Madrid ha imposto al presidente della Generalitat della Catalogna, Carles Puigdemont, di chiarire entro giovedì la propria posizione sull'indipendenza. Francoforte ha chiuso in rialzo dello 0,09% e Parigi dello 0,21%, mentre Londra cede lo 0,11% e Madrid lo 0,75%. A Milano il Ftse Mib sale dello 0,07% a 22.428 punti.

Sull'indice principale della piazza milanese Banco Bpm è maglia rosa, con un balzo del 3,76%, in attesa che il cda di domani esamini le offerte sulla bancassurance. Seguono, a distanza, gli altri bancari, con Bper (+1,09%), Ubi Banca (+0,98%) e Intesa Sanpaolo (+0,21%). Ben comprati anche Campari (+2,23%), Brembo (+1,11%), Cnh Industrial (+1%) e Saipem (+0,79%), con il netto rialzo del prezzo del barile di petrolio oltre il 52 dollari.

Tim cede l'1,10% dopo che il governo ha esercitato il golden power che fissa dei paletti all'azione dell'azionista Vivendi. In flessione Azimut (-1,38%), Fca (-0,53%) e le utility.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.