Home . Soldi . Finanza . Bitcoin, arriva la scissione

Bitcoin, arriva la scissione

FINANZA
Bitcoin, arriva la scissione

(Afp)

Il clima delle feste non frena la volatilità del bitcoin. Oggi la criptomoneta rimane preda di nuove e forti oscillazione e scende di nuovo sotto i 15mila dollari. Intorno alle 20, il bitcoin vale circa 14.970 dollari dopo il nuovo balzo di venerdì scorso fino ai 16.500 dollari. Domani sarà una giornata 'chiave' per la criptovaluta: al blocco 501451 è possibile che ci sia un'altro hard fork del Bitcoin, ossia una scissione con la creazione di una nuova criptovaluta discendente dal Bitcoin dopo il Bitcoin Cash e il Bitcoin Gold. L'obiettivo dei fork è quello di migliorare la tecnologia Blockchain e permettere alla moneta di affermarsi.

"L'hard fork di domani è quello di Segwit2X già previsto per novembre ma poi cancellato all’ultimo momento per una risposta abbastanza blanda da parte della comunità: il capo progetto Jaap Terlouw è sicuro della buona riuscita del nuovo protocollo che dovrebbe finalmente convincere tutti a utilizzare il Bitcoin come sistema di pagamento", spiega Filippo Diodovich, market strategist di Ig.

L'eventuale nuovo hard fork "sarà difficile da giudicare in tempi brevi. Al momento solo il Bitcoin Cash è riuscito ad affermarsi come nuova criptovaluta mentre tutte le altre discendenti dal BTC non hanno ottenuto lo stesso successo. Crediamo che il nuovo BTC avrà un compito arduo a convincere la comunità di programmatori e sviluppatori ad adottarlo e le Coin Exchange a quotarlo".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI