Home . Soldi . Finanza . Piazza Affari in rosso

Piazza Affari in rosso

FINANZA
Piazza Affari in rosso

Piazza Affari chiude la seduta in rosso all'indomani delle elezioni che hanno sancito la vittoria del Movimento 5 Stelle e della coalizione di centrodestra, con il balzo della Lega. Il Ftse Mib, dopo aver perso oltre il 2% in avvio, ha progressivamente ridotto le perdite, in linea con le altre borse europee, che chiudono in buon rialzo. A Milano a soffrire sono state in particolare le banche e Mediaset, i titoli più esposti a cambi di strategie del prossimo esecutivo. Lo spread Btp-Bund decennali ha registrato un incremento di 5 punti, a 136. Al termine degli scambi il Ftse Mib cede lo 0,42% a 21.819 punti, mentre Londra sale dello 0,65% e Parigi dello 0,60%, mentre Francoforte balza dell'1,49%.

Sul listino principale della piazza milanese scivolano le banche, con Bper che perde il 7,62% e Banco Bpm il 6,15%. Male Ubi Banca (-3,77%), Unicredit (-3,44%) e Intesa Sp (-1,41%). Sotto pressione anche Mediaset, una delle società della famiglia Berlusconi, in calo del 5,53%.

Perdite per il comparto assicurativo, con Generali (-2,19%) e UnipolSai (-1,79%). Seduta brillante per Brembo (+7,91%), che chiude il 2017 con l'utile netto in aumento del 9,5% e con un dividendo di 0,22 euro. Ben comprate Stm (+3,20%) e Exor (+2,33%) e rialzi sopra il punto percentuale anche per Recordati, Moncler, Campari e Buzzi Unicem.