Home . Soldi . Finanza . Le borse europee chiudono deboli in attesa delle banche centrali

Le borse europee chiudono deboli in attesa delle banche centrali

FINANZA
Le borse europee chiudono deboli in attesa delle banche centrali

Le borse europee chiudono una seduta all'insegna della cautela, in attesa di segnali da parte della Federal Reserve questa sera e della Banca Centrale Europea, che ri riunisce domani. Le principali piazze del Vecchio Continente hanno scambiato deboli nel corso della giornata, con l'eccezione di Milano. Londra e Parigi chiudono piatte, rispettivamente a 7.703 e 5.452 punti, mentre Francoforte sale dello 0,38% a 12.890 punti. A Piazza Affari il Ftse Mib segna un progresso dello 0,44% a 22.216 punti.

Sul listino principale della piazza milanese corrono Stm, con un balzo del 4,37%, e Ferrari (+3,33%), che tocca il nuovo massimo storico e chiude a 122,7 euro per azione. Toniche anche Campari (+2,16%) e Poste Italiane (+1,89%).

Saipem cede l'1,92%, in linea con gli altri titoli del comparto petrolifero, nonostante il prezzo del greggio abbia annullato le perdite nell'ultima parte della seduta. Leonardo perde l'1,84%, Buzzi Unicem l'1,42% e Tim l'1,4%. Italgas arretra dell'1,38% dopo la presentazione del nuovo piano industriale al 2024.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI