Home . Soldi . Finanza . Le borse europee chiudono in rosso su Bce, a Piazza Affari tonfo Saipem

Le borse europee chiudono in rosso su Bce, a Piazza Affari tonfo Saipem

FINANZA
Le borse europee chiudono in rosso su Bce, a Piazza Affari tonfo Saipem

Le Borse europee archiviano in rosso la seduta odierna di scambi, appesantite dall'esito della riunione della Bce. Gli indici delle principali piazze del Vecchio continente, partite caute, hanno tentato un rialzo a metà mattinata per poi frenare dopo il discorso del presidente Mario Draghi che ha evidenziato un "leggero taglio alle stime di crescita dell'Eurozona della Bce" e annunciato la decisione di lasciare i tassi invariati al minimo storico.

E mentre Wall Street procede positiva (Dow Jones +0,45%, Nasdaq +0,70%), i mercati europei chiudono sostanzialmente in territorio negativo: tranne Francoforte, unica in controtendenza, che segna +0,19%, Parigi termina le contrattazioni in calo dello 0,08% e Londra lascia sul terreno lo 0,46%. Piazza Affari mette a segno il risultato peggiore e accumula perdite di circa mezzo punto percentuale su entrambi gli indici.

Sul principale listino milanese fari puntati su Saipem, che lascia sul terreno oltre cinque punti percentuali (4,51 euro per azione). Male anche Campari (-4,60%) e Cnh Industrial (-2,57%). Sul fronte opposto Stm, maglia rosa con un progresso di due punti e mezzo percentuali, mentre i titoli bancari terminano le contrattazioni contrastati: negativi Ubi Banca (-0,89%), Intesa Sp (-0,47%) e Bper (-0,33%). Chiudono con il segno positivo Unicredit (+0,57%) e Banco Bpm (+0,96%).

Stabile, in chiusura, lo spread che si attesta a 236 punti base con un rendimento del 2,78%. Si rafforza l'euro sul dollaro, con il cambio a quota 1,1676.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.