Home . Soldi . . Per l'agroalimentare arriva #campolibero, mutui a tasso zero per under 40

Per l'agroalimentare arriva #campolibero, mutui a tasso zero per under 40

Per l'agroalimentare arriva #campolibero, mutui a tasso zero per under 40

Roma, 9 apr. (Labitalia) - Creare occupazione e semplificare sono le parole d'ordine del piano #campolibero, annunciate dal premier, Matteo Renzi, oggi a Vinitaly. Le prime 18 azioni per semplificazioni, lavoro, competitività e sicurezza nell'agroalimentare sono già online sul sito del ministero delle Politiche agricole. Le azioni sono divise per argomenti. Per il capitolo "Competitività e lavoro" si trova al primo punto la proposta: "Mutui a tasso zero per imprese agricole condotte da giovani under 40, e sempre per i giovani "incentivi all'assunzione di giovani (sgravio di un terzo della retribuzione lorda)".

Inoltre vengono proposti: "Stabilizzazione ed emersione dei rapporti di lavoro (contratto agricolo stabile), "Credito d'imposta per e-commerce", "Credito d'imposta per piattaforme distributive all'estero", "Termine per l'attuazione della legge sull'etichettatura e avvio consultazione pubblica", "Taglio dei costi enti e società vigilate dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali " e "Avvio Sistema nazionale consulenza aziendale agricola". Il capitolo 'Semplificazioni' prevede il "Registro unico dei controlli aziendali", l'apertura di una società agricola in 60 giorni (Riduzione dei tempi del silenzio/assenzo), "Estensione generalizzata della diffida prima delle sanzioni amministrative pecuniarie", "Semplificazioni per la vendita diretta", "Sportello telematico automobilistico anche per settore agricolo", "Semplificazioni per settori biologico e vitivinicolo", "Dematerializzazione registri carico/scarico per diversi prodotti", "Estensione della possibilità di adempimento volontario laddove è già consentito il pagamento in misura ridotta".

Infine, in materia si "Sicurezza" il piano propone il "Rafforzamento delle azioni per interventi nella Terra dei fuochi" e "Più poteri di confisca dei beni contro chi trae profitto dal traffico illecito di rifiuti". Sul sito del Mipaaf viene lanciata una consultazione pubblica agli operatori del settore, dove si legge nella homepage: "Abbiamo bisogno anche del vostro aiuto, per questo valuteremo le proposte che ci arriveranno a campolibero@mpaaf.gov.it entro il 30 aprile. Scriveteci!".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.