Home . Soldi . . Design: Patrizia Moroso nominata Cavaliere del Lavoro

Design: Patrizia Moroso nominata Cavaliere del Lavoro

Design: Patrizia Moroso nominata Cavaliere del Lavoro

Milano, 26 mag. (Labitalia) - Patrizia Moroso, art director dell'azienda di design Moroso, è stata nominata Cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "E' il più alto riconoscimento attribuito al mondo del lavoro, questo non può che farmi sentire onorata. Lo interpreto come un riconoscimento anche al lavoro di tutta la mia famiglia e lo dedico in particolare ai miei genitori, ricordando la meravigliosa storia di due giovani friulani che hanno cominciato dal nulla e hanno saputo andare lontano" ha detto Patrizia Moroso. "Sono felice - ha concluso - di rappresentare una categoria, quella femminile, che può e deve crescere all'interno dell'imprenditoria e il Friuli, una terra di lavoratori che ha tante fantastiche storie da raccontare". La consegna dell'onorificenza avrà luogo a Roma in occasione della Festa della Repubblica.

Patrizia Moroso, art-director dell'azienda di famiglia specializzata nella produzione di divani, poltrone e complementi d'arredo, entra operativamente nel management alla metà degli anni Ottanta e in pochi anni trasforma l'azienda in un brand leader del design internazionale. Nel 1988 inizia a lavorare con Ron Arad che per lei firma la sua prima collezione di imbottiti; risale invece al 1999 l'inizio della collaborazione con Patricia Urquiola, oggi star dell'architettura e del design internazionale. Nel 2004 quella con Tord Boontje, oggi direttore didattico del Royal College di Londra, mentre nel 2007 è la volta di TokujinYoshioka, nominato poco dopo designer dell'anno a Miami Basel.

Inoltre, dal 2003 inizia a realizzare l'idea di collaborare con l'arte contemporanea, l'installazione site specific dell'artista Michael Lin (allora ancora poco conosciuto)segna l'inizio di questa nuova ricerca. Segue nel 2006 un lavoro con Tobias Reberger, consacrato poi dalla Biennale arte di Venezia del 2009 con il Leone d'oro, e nel 2010 la più recente con Francesco Simeti e Andrea Sala.

Facendo convivere tecnologia e artigianalità Patrizia Moroso ha costruito negli ultimi venti anni una collezione di prodotti iconici, dall'impronta unitaria pur salvaguardando latitudini e localismi diversi. Un orizzonte internazionale che ha permesso all'azienda di entrare nei luoghi più belli del mondo fra cui: il Moma a New York, il Palais de Tokio e il Grand Palais a Parigi, la Biennale di Venezia, di cui Moroso sarà nuovamente sponsor quest'anno per la sezione architettura curata da Kazuo Sejima.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.