Home . Soldi . . Poletti a consulenti: primo firmatario ‘morale’ proposta su Titolo V

Poletti a consulenti: primo firmatario ‘morale’ proposta su Titolo V

Poletti a consulenti: primo firmatario ‘morale’ proposta su Titolo V

“Diciamo primo firmatario ‘morale’”. Ha risposto così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, dal palco dell’8° congresso dei consulenti del lavoro, al presidente della Fondazione studi dei professionisti, Rosario De Luca, che gli chiedeva la disponibilità ad essere primo firmatario del manifesto di riforma del titolo V della Costituzione presentato dai consulenti del lavoro.

“L’Italia è un Paese faticoso e complicato, e nella vostra proposta ci sono molte cose interessanti e su cui convengo”, ha detto Poletti rivolgendosi alla platea dei consulenti.

“E’ una proposta giusta anche se deve tenere conto delle funzioni di ognuno. Io credo che sia giusto che il governo faccia, come ha fatto, una proposta, sul titolo V e contemporaneamente sarà il Parlamento che farà una discussione di merito e troverà un punto di equilibrio dentro la riforma istituzionale”, ha sottolineato ancora. “Io credo che effettivamente -conclude Poletti- ci sia bisogno di riformare il titolo V perché così come era stato costruito aveva larghi margini di inefficienza e confusione”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.