Home . Soldi . . Roma: 15 botteghe storiche rischiano chiusura, loro 'voce' in mostra

Roma: 15 botteghe storiche rischiano chiusura, loro 'voce' in mostra

Iniziativa di Cna Roma Città Storica e Associazione Botteghe Storiche

Roma: 15 botteghe storiche rischiano chiusura, loro 'voce' in mostra

Le botteghe storiche certificate dal Campidoglio sono in tutta la città 198. Ma ben 15 rischiano di chiudere a breve. E non sono come un qualsiasi esercizio su strada che chiude con la speranza di riaprire. Un maestro artigiano, che un giorno è costretto ad abbassare la saracinesca, lo fa sapendo che non la rialzerà mai più. Perché nessuno è in grado di raccogliere il testimone: manualità, arte e saperi tramandati da generazioni. Per dar voce al grido di dolore delle botteghe storiche a rischio estinzione, Cna Roma Città Storica e Associazione Botteghe Storiche hanno presentato una mostra fotografica dedicata proprio alle tante realtà che rischiano di scomparire.

"Sempre più botteghe chiudono per cedere il passo a pub o bed&breakfast. Sotto sfratto, senza appello: è il caso dell’Antico Caffè della Pace e la bottega di bomboniere di Luigia Merafina, nel cuore del centro storico. Tante storie diverse, condite da racconti di decenni di storia", sottolinea la Cna Roma.

“Le botteghe storiche sono un patrimonio immenso di questa città. Troppe realtà sono a rischio: complice non solo la crisi, ma condizioni territoriali e culturali che rendono di fatto questa città poco attenta verso risorse che andrebbero valorizzate al pari del turismo. Abbiamo raccolto il loro grido di dolore e voluto dare una testimonianza diretta della bellezza che si nasconde dietro quelle porte”, spiega Giulio Anticoli, presidente di Cna Roma Città Storica e Associazione Botteghe Storiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.