Home . Soldi . . A Siena due giovani agricoltori aprono birrificio artigianale

A Siena due giovani agricoltori aprono birrificio artigianale

Cia, settore rurale vivo e dinamico in provincia

A Siena due giovani agricoltori aprono birrificio artigianale

Un nuovo birrificio artigianale frutto della passione e dello spirito imprenditoriale di giovani agricoltori del territorio senese. E' il Birrificio Saragiolino, che sarà inaugurato domani, sabato 23 maggio (ore 17), a Torrita di Siena (loc. Saragiolino, 50), e i protagonisti sono i giovani imprenditori agricoli Lorenzo e Andrea Crociani, che danno vita a una nuova attività all’interno dell’azienda di famiglia.

"E’ l’ennesima dimostrazione - commenta Luca Marcucci, presidente Cia Siena - che il settore agricolo nel nostro territorio è vivo e dinamico; in questi anni di crisi, sono nate nuove aziende agricole e quelle esistenti si sono sviluppate e cresciute grazie a investimenti mirati. Come Cia siamo ogni giorno al fianco dei nostri giovani, i protagonisti del rilancio del settore, per ‘guidarli’ verso le possibilità che le politiche regionali e comunitarie sono in grado di offrire".

"Proprio grazie al ‘Pacchetto Giovani’ (misura 112 del Psr 2007-2013) l’azienda Crociani ha potuto realizzare una sala dedicata all’olio e alle degustazioni; mentre con la misura 123 ha potuto acquistare i macchinari per il birrificio", sottolinea.

L’attività agricola tramandata da generazione in generazione è arrivata fino a Lorenzo e Andrea Crociani, nel 2012 grazie a un progetto ambizioso che prevedeva la riqualificazione dell’azienda agricola di famiglia. "Tutto è iniziato con il rinnovamento delle macchine agricole - spiegano - con lo scopo di ottimizzare le lavorazioni agronomiche e ridurre al minimo sia i passaggi nel campo (riducendo l’uso del carburante) sia l’utilizzo di prodotti chimici per le concimazioni e i trattamenti, praticando una agricoltura ‘dinamica’ che ci avvicina a quello che è il nostro obiettivo: l’agricoltura biologica".

"Nel 2013 - aggiungono - sono così iniziati i lavori di realizzazione della cantina in tipico stile toscano con un'attenta ricerca dei materiali originali, dove oggi trovano posto lo stoccaggio e l’imbottigliamento dell’olio extra vergine di oliva Igp Toscano e Dop Terre di Siena, frutto dei nostri oliveti; e il birrificio, con un impianto da 6 hl. soci del Co.Bi dal 2013, la malteria alla quale viene conferito l’orzo e il frumento che una volta trasformato in malto, ritiriamo e utilizziamo per la produzione di 'Birra Agricola Toscana' di grande qualità. Vengono inoltre prodotti e confezionati cereali e legumi destinati alla cucina".

Quattro le tipologie di birre prodotte con metodo artigianale, non filtrate e non pastorizzate; due sono chiare e due sono ambrate; i nomi sono una dedicate alle donne di famiglia: Viola, Vale, Chiara e Giulia.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI