Home . Soldi . Media . Record abbonati per Netflix nel quarto trimestre, conti battono le stime

Record abbonati per Netflix nel quarto trimestre, conti battono le stime

MEDIA
Record abbonati per Netflix nel quarto trimestre, conti battono le stime

Black Mirror

Record di abbonati nel quarto trimestre per Netflix, che chiude il 2016 con 93,8 milioni di utenti a livello globale e utili superiori alle stime. "Il prossimo decennio sarà ancora più sorprendente e tumultuoso, dal momento che la tv via Internet soppianterà la tv via cavo e noi ci batteremo per restare leader", spiega la società della piattaforma che produce e distribuisce film, serie tv e documentari.

In tutto l'esercizio, i ricavi da streaming a livello globale sono stati 8,3 miliardi di dollari (+35%) e gli utenti sono saliti a 93,8 milioni, con 19 milioni di attivazioni nette contro le 17,4 milioni nel 2015. Solo nel quarto trimestre, il fatturato dello streaming è cresciuto del 41% raggiungendo quota 2,4 miliardi; l'utile operativo ammonta a 154 milioni contro la guidance di 125 milioni, mentre l'utile netto è di 67 milioni, rispetto alla previsione di 56 milioni; l'ebitda di 212 mln.

Negli ultimi mesi, Netflix ha puntato sui contenuti di alta qualità e il successo delle nuove serie auto-prodotte è all'origine della crescita degli utenti: nel presentare i risultati, Netflix cita The Crown e la terza stagione di Black Mirror, "che continuano a generare eccellenti dati di visualizzazione in tutto il mondo". Stesso effetto da Gilmore Girls :A Year in the Life, Trollhunters e The OA.

Nel 2017, Netflix investirà circa 6 miliardi di dollari nei contenuti e l'anno partirà con un buona crescita del margine operativo (+9%) nel primo trimestre, secondo le previsioni. Per la piattaforma, quello concluso è stato il trimestre "con più attivazioni nette della nostra storia sia negli Stati Uniti che a livello internazionale". Solo negli ultimi tre mesi dell'anno, Netflix ha aggiunto 7 milioni di nuovi membri a livello globale contro la previsione di 5,2 milioni. Negli Stati Uniti sono stati 1,93 milioni i clienti in più, superando la previsione di 1,45 milioni.

Adesso, oltre il 47% degli utenti Netflix totali sono fuori dagli Usa. La crescita "è stata geograficamente molto ampia in quanto i contenuti originali Netflix vengono ben accolti in tutto il mondo". Nel primo trimestre 2017, Netflix prevede 5,2 milioni di nuovi utenti netti (1,5 milioni negli Stati Uniti e 3,7 milioni a livello internazionale).

Unica nota stonata è il free cash flow, il flusso di cassa disponibile, del quarto trimestre: -639 milioni contro i -276 milioni del 2015 e i -506 milioni nel terzo trimestre 2016. "L'aumento è dovuto principalmente alla tempistica di pagamento per i contenuti che si unisce alla crescente lista di originali autoprodotti". Produrre più contenuti propri impegna molti investimenti e "crea qualche grumo nella nostre esigenze di cassa".

Netflix si aspetta un free cash flow di circa -2 mld nel 2017 contro i -1,7 mld dell'intero 2016 con un miglioramento a partire dal primo trimestre 2017. La società si finanzierà attraverso il mercato obbligazionario.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI