Francia lancia la prima giornata dell'aria pulita e promuove l'uso della bici

Un'occasione per ricordare l'importanza di respirare un'aria pulita. Questo 25 settembre la Francia organizza la prima giornata dedicata alla qualità dell'aria (Jnqa): un modo di sensibilizzare i cittadini sul tema in vista della Cop21 di Parigi, la conferenza internazionale sui cambiamenti climatici.

La qualità dell'aria che respiriamo, all'esterno e all'interno degli edifici, ha conseguenze sul piano sanitario, ambientale ed economico. Dedicarle una giornata, ricca di eventi in diverse città francesi, serve a promuovere le soluzioni e le buone pratiche che permettono di ridurre le emissioni inquinanti.

Per ridurre l'inquinamento creato dalle automobili, negli ultimi mesi il governo francese sta investendo per invitare i cittadini a usare di più la bicicletta: è stato modificato il codice della strada, adottata l'indennità chilometrica per le bici (novità che ha portato all'aumento del 50% dell'utilizzo delle bici per gli spostamenti casa-lavoro nelle prime 18 aziende in cui è stata sperimentata), aggiunta la possibilità di prenotare un posto-bici in treno per favorire l'intermodalità, istituito l'obbligo di rastrelliere per bici in tutte le stazioni ferroviarie, create delle iniziative di promozione della bicicletta nelle scuole.