Home . Sostenibilita . Appuntamenti . Alla ricerca della nuova sostenibilità, a Milano 'Made in ItalyGreen'

Alla ricerca della nuova sostenibilità, a Milano 'Made in ItalyGreen'

APPUNTAMENTI
Alla ricerca della nuova sostenibilità, a Milano 'Made in ItalyGreen'

Smart cities, economia condivisa, eco-quartieri, orti, urbanistica sociale, agro e bio energia, la crisi delle rinnovabili e la loro evoluzione, alimentazione sana e lo spreco alimentare, riciclo e riutilizzo. La green economy e le tendenze 'verdi' cambiano gli stili di vita e a fare da traino a questo cambiamento ci sono le nuove generazioni alla ricerca di una nuova sostenibilità. I giovani possiedono sempre meno e condividono sempre di più; chiedono, nelle città, trasporti pubblici e ristoranti con il cibo buono e sano, car e bike sharing, città meno inquinate.

Tema al centro del workshop europeo “Made in ItalyGreen”, organizzato dalla Fondazione Istud insieme alla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, con i patrocini del ministero dell’Ambiente e del ministero dello Sviluppo Economico e la partnership scientifica di Legambiente, oggi a Milano, che accende i riflettori su come le tendenze 'green' cambiano la nostra vita.

Da Expo 2015 all’Enciclica Laudato si’, dalla conferenza sul clima di Parigi al varo da parte del Governo della cosiddetta 'Finanziaria Verde': il workshop prende in considerazione questi e altri temi, come le città sostenibili, l’economia circolare, la mobilità elettrica, la finanza etica, la proposta di legge sulla sharing economy.

Approfondimento sul business 'green' italiano d’esportazione in Sudafrica e le opportunità per le imprese italiane e le comunità di cittadini che scaturiscono dal Green Act legato alla Legge di Stabilità del 2016: dai nuovi lavori, come il certificatore ambientale fino alle nuove disposizioni obbligatorie per l’efficienza energetica delle case.

"Made in ItalyGreen per vedere come sta cambiando l’Italia del verde, per testimoniare quello che il nostro Paese sta facendo", dichiara Maurizio Guandalini, economista della Fondazione Istud e chairman dell’incontro, il cui libro “Made in ItalyGreen”, pubblicato con Victor Uckmar per Mondadori Università sarà presentato durante il workshop.

Per Guandalini serve "una piattaforma, un hub permanente del green italiano" con l'obiettivo "di varare un hub green europeo in competizione con i player globali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.