Home . Sostenibilita . Appuntamenti . A Roma un concerto green per Carmen Consoli e Brigitte

A Roma un concerto green per Carmen Consoli e Brigitte

APPUNTAMENTI
A Roma un concerto green per Carmen Consoli e Brigitte

(Fotolia)

Ridurre i consumi energetici e gli sprechi e ottimizzare l'uso dei trasporti e dei materiali. E' così che anche i grandi eventi musicali, come i concerti, rispettano l'ambiente. L'esempio è il concerto di Carmen Consoli e del duo francese Brigitte in programma domani a Roma alle 21 in piazza Farnese, in occasione de La Festa della Musica e nell’ambito de La Francia in scena, che applica, per la prima volta in Italia, Edison Green Music, un vero e proprio protocollo per gli eventi musicali in grado di ridurne l’impatto ambientale attraverso la scelta di soluzioni sostenibili in tutti gli ambiti di produzione di un concerto: dall’organizzazione e promozione dell’evento alla logistica e mobilità, fino alla gestione dei rifiuti.

Edison, insieme a Ambasciata di Francia in Italia e Institut Français Italia, hanno adottato le buone pratiche per ridurre l’impatto ambientale dell’evento, evitando l’emissione in atmosfera di 70 tonnellate di CO2 (45 tonnellate di CO2 rispetto alle 115 tonnellate dello stesso concerto se fosse stato gestito in modo tradizionale).

Il fabbisogno energetico del palco è stato interamente soddisfatto da luci a led e amplificatori audio digitali alimentati con l’allaccio alla rete elettrica, evitando l’utilizzo di gruppi elettrogeni e l’emissione in atmosfera di 60 tonnellate di CO2. Solo l'allaccio alla rete ha comportato una riduzione delle emissioni in atmosfera di circa il 70% se confrontate con quelle emesse da un gruppo elettrogeno con tecnologia Euro 5.

Per quanto riguarda i viaggi e il trasferimento di materiale, nel corso dell’organizzazione dell’evento il personale di Edison e dell’Ambasciata di Francia in Italia sì è riunito esclusivamente in video conferenza evitando i trasferimenti Milano/Roma. L’ottimizzazione degli ingombri di allestimenti e materiali (solo 1.371kg per 17,02m3 invece di 2.282kg per 38m3) ne ha consentito il trasferimento su mezzi di trasporto di dimensioni inferiori con un consumo di carburante inferiore rispetto a quelli utilizzati abitualmente.

I trasferimenti in auto degli artisti e dello staff (solo il viaggio di andata e ritorno dall’aeroporto di Fiumicino al centro di Roma) sono avvenuti in taxi con alimentazione ibrida. Mentre la scelta degli hotel si è basata sulla vicinanza a Piazza Farnese, permettendo di eliminare gli spostamenti in auto durante la permanenza a Roma.

A completamento di ciò, Edison Green Music ha invitato i cittadini romani a contribuire concretamente alla sostenibilità ambientale dell’evento invitandoli a raggiungere Piazza Farnese a piedi o con il trasporto pubblico. Durante l’organizzazione, per la condivisione di documenti e informazioni si è ridotto il consumo di carta privilegiando l'uso delle e-mail.

La produzione di materiale informativo cartaceo è stata ridotta al minimo (solo 15.000 volantini) ed è stato stampato su carta certificata fsc utilizzando inchiostri vegetali. Per la campagna pubblicitaria e di comunicazione sono stati privilegiati i canali web e la radio alle affissioni dei manifesti. Gli inviti sono stati fatti tramite newsletter digitali.

Normalmente le produzioni musicali distribuiscono sia in fase di allestimento del palco sia durante l’esibizione degli artisti bottiglie d’acqua da 0,5l, mentre Edison Green Music ha scelto di fornire a ciascun membro dello staff e degli artisti una borraccia di alluminio con la quale rifornirsi da torrette di distribuzione fornite di boccioni d'acqua. In questo modo si è azzerato l'uso di bottiglie e bicchieri di plastica.

Il servizio di catering ha servito i cibi utilizzando stoviglie in bio-plastica (mater bi e Pla) o servendoli in piatti di porcellana, con posate di metallo e bicchieri in vetro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI