Home . Sostenibilita . Appuntamenti . A Roma il Rifiu-Thlon, a marzo si gareggerà per pulire il Tevere

A Roma il Rifiu-Thlon, a marzo si gareggerà per pulire il Tevere

l'iniziativa a Roma organizzata dall'Aics punta a diventare un appuntamento annuale

APPUNTAMENTI
A Roma il Rifiu-Thlon, a marzo si gareggerà per pulire il Tevere

Lo sport scende in campo (anzi in acqua) per l’ambiente. Nello specifico, sarà il fiume Tevere, nel tratto che attraversa il centro di Roma, l’oggetto del Rifiu-Thlon, la gara di raccolta dei rifiuti organizzata dall’Aics – Associazione italiana cultura e sport, con Coni Lazio, che punta a diventare un appuntamento annuale, a partire dal prossimo 20 marzo. Obiettivo: ripulire, almeno da plastica e detriti a vista, la parte del fiume dove alberi e basso fondale ‘catturano’ detriti.

Per presentare l’iniziativa, Bruno Molea, presidente nazionale Aics, ha visitato il tratto di Tevere nei pressi di Punta Luca d’Aosta, “uno spaccato del Tevere non all’altezza di una zona ad alta densità turistica, con rifiuti sugli argini e in acqua a testimoniare il degrado di questa parte del fiume a differenza di altri tratti dove invece l’amministrazione è intervenuta facendo sì che il Tevere e i suoi argini possano essere goduti dai cittadini”, spiega.

Responsabilità anche dei cittadini, perché “se questi rifiuti ci sono è perché qualcuno ce li ha messi”, sottolinea Molea. Per questo servono iniziative di sensibilizzazione ed educazione ambientale. “La nostra associazione, con la sua sezione Ambiente, può fare questo: denunciare le situazioni di degrado e dimostrare che attraverso l’attività sportiva si possono fare cose utili per il Paese”.

Questi gli obiettivi con cui parte la campagna Rifiu-Thlon “che poi avrà una serie di tappe e che andrà ad evidenziare situazioni di degrado: lo facciamo - spiega il presidente Aics - con una manifestazione sportiva che ha come obiettivo non solo la mera competizione ma anche la raccolta rifiuti e in cui, quindi, la vittoria sarà determinata dalla bravura degli atleti e dalla loro capacità di intercettare e recuperare rifiuti”.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI