Home . Sostenibilita . Appuntamenti . Cittadino sentinella della biodiversità con l'app Csmon-Life

Cittadino sentinella della biodiversità con l'app Csmon-Life

Domani studenti e atleti alla scoperta della biodiversità a Villa Borghese

APPUNTAMENTI

Un'app per il monitoraggio e la tutela della biodiversità. Si chiama Csmon-Life e permetterà al cittadino di svolgere un ruolo di sentinella grazie alla segnalazione di specie target. "L'Italia è probabilmente il Paese europeo più ricco di biodiversità. Ad esempio, nel solo comparto vegetale, contiamo ben 8.000 specie diverse di piante e 3.000 di licheni. Questo patrimonio è a rischio. E’ necessario che anche il cittadino sia una sentinella della biodiversità", spiega Stefano Martellos dell’Università degli Studi di Trieste e Coordinatore del progetto Csmon-Life.

"La scoperta e la comprensione della biodiversità - continua - può avvenire anche in ambito urbano, in aree come i parchi delle ville romane che molti cittadini già frequentano per relax e per praticare attività all'aria aperta. Anche per questo è nata la fondamentale sinergia con l'Associazione Vivere da Sportivi".

Così, venerdì 5 maggio, 500 studenti, a partire dalle 9 saranno a Villa Borghese per andare alla scoperta della biodiversità accompagnati da atleti e personaggi dello sport italiano. L'evento ScopriNatura è targato Vivere da Sportivi con il Patrocinio dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale del Comune di Roma.

Ci saranno Arturo Mariani, capitano della nazionale italiana di calcio amputati, Fabiano de Marco campione del mondo di pallanuoto Ciss - Amova, Matteo Galvan atleta Fidal bronzo nel 2005 ai Mondiali under 18 di Marrakech/Fiamme Gialle/GdF, Leonardo Fiorella 3 volte vincitore del Titolo di Campione Italiano di Biathle (Corsa/Nuoto/Corsa) e 3 volte dell'Argento ai Campionati Mondiali sempre di Biathle, oggi Direttore Tecnico per il Triathlon del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato delle Fiamme Oro, Roberto Martini e Massimo Minicucci della Asd No Limits affiliata Aics, Atleti della Roma Basket, una rappresentanza della Federazione pugilistica italiana.

Con l’uso dell'app ideata da Csmon-Life gli studenti potranno inviare dati su specie rare o aliene e tante altre informazioni utili a studiare e preservare gli spazi verdi e la biodiversità, unendo a questo obiettivo la pratica sportiva amatoriale o agonistica.

"Ormai Vivere da Sportivi si è trasformata da una campagna incentrata su un grande evento annuale quale è il nostro Video-festival in una campagna attiva tutto l’anno e su molte Regioni diverse", sottolinea Monica Promontorio, presidente dell'Associazione.

Sul campo anche le guide Aigae. "Affiancheremo in questa attività lo staff di Csmon-Life. Il 5 maggio non solo i 500 ragazzi impareranno ad usare tale app ma comprenderanno i concetti di biodiversità per una scienza condivisa. L’uso del cellulare per conoscere, contribuire e appassionarsi alle scienze botaniche e zoologiche", spiega Mauro Orazi, Consigliere Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane e coordinatore delle Guide del Lazio.

Csmon-Life vede coinvolti l'Università degli Studi di Trieste, la Regione Lazio Direzione Ambiente e Sistemi Naturali, Comunità Ambiente, l'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Divulgando, il Dipartimento di Biologia Ambientale dell'Università La Sapienza e quello di Biologia dell'Università di Tor Vergata.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI