Home . Sostenibilita . Appuntamenti . Il 13 maggio è l'Appia Day

Il 13 maggio è l'Appia Day

APPUNTAMENTI
Il 13 maggio è l'Appia Day

Andare alla scoperta della fabbrica dei sanpietrini e del Mausoleo di Cecilia Metella; partecipare a un laboratorio di calligrafia antica con calamo di canna e inchiostro; gustare i sapori dell'Agro Romano. Si può fare un po' di tutto a una sola condizione: si partecipa rigorosamente a piedi o in bicicletta. Perché per un giorno la Via Appia, tra il primo miglio e Villa dei Quintili, chiude le porte al traffico per aprirle ai cittadini.

L'appuntamento con la terza edizione dell’Appia Day è per il 13 maggio e non coinvolgerà solo Roma, ma tutto il tracciato della regina viarum tra la Capitale e Brindisi con oltre 200 appuntamenti, tra aperture straordinarie e gratuite dei monumenti, passeggiate, trekking, ciclotour, musica e spettacoli, visite guidate e laboratori (programma completo disponibile sul sito www.appiaday.it).

Nel tratto romano della consolare, costruita nel 312 a.C., cuore dell’Appia Day, il 13 maggio saranno oltre 150 gli eventi in programma con l’apertura straordinaria e l’ingresso gratuito in aree archeologiche, monumenti e musei pubblici che costeggiano il cammino dell’Appia.

Ci saranno visite guidate da San Giovanni in Oleo, all’ex Cartiera Latina e ancora al Museo delle Mura o al Mausoleo di Priscilla e di Cecilia Metella; narratori d’eccezione come lo scrittore Roberto Carvelli che terrà lezioni di storia itinerante o con l’antropologo Giorgio Fabretti che curerà il walkabout “Arcadia Felix vero Cava Fabretti”, la fabbrica dei sanpietrini.

La giornata sarà animata, inoltre, da performance teatrali e di rievocazione storica, laboratori (come quello di cesteria e scriptorium sublacense), degustazioni con prodotti di Slow Food per scoprire la variegata biodiversità, anche agricola, del ricco territorio che l'Appia attraversa, l'Agro romano, che fa di Roma il primo comune agricolo d’Europa.

Ci saranno, inoltre, iniziative per bambini, mostre fotografiche (come quella sulla riscoperta della colonizzazione romana dell’Appennino centrale, o sulla ricostruzione cartografica realizzata nell’800 dall’archeologo Luigi Canina); escursioni.

In programma anche tanta musica: dall’Orchestra di musica tradizionale di Testaccio alla Corale Femminile Aureliano, Coro Floreos e Coro Academia Alma Vox; ancora i Cori della scuola Musikè; il Grande Coro di Roma con concerto a cappella diretto dal maestro Fabrizio Adriano Neri o della formazione delle Rome Savoyards Barber Shop Quartet.

Appia Day anche per gli amici a quattro zampe con la passeggiata “Cani in libertà: passeggiata solidale a 6 zampe” promossa da Almo Nature, Fondazione Capellino e Legambiente e pensata per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di soluzioni concrete per debellare il randagismo. Appuntamento alle ore 15 al Parco della Caffarella (Largo Tacchi Venturi). La partecipazione è a offerta libera. I fondi raccolti serviranno per aiutare il canile della Muratella.

"Vogliamo mettere in atto quella che fu l’idea dell’intellettuale Antonio Cederna che più di tutti si è battuto per questa visione - spiega Alberto Fiorillo, responsabile aree urbane di Legambiente - superando la vecchia concezione dei monumenti antichi chiusi nel recinto e proporre il patrimonio archeologico come principio regolatore dell’intero sistema urbano, in un inedito intreccio di archeologia e urbanistica".

L'Appia Day nelle passate due edizioni ha visto la partecipazione di oltre 100mila persone. Una giornata in cui romani e turisti possono riappropriarsi della strada più bella del mondo e partecipare alle tante iniziative del programma realizzato da un vasto comitato promotore, di cui fanno parte, tra gli altri, Legambiente e Touring Club Italiano, in collaborazione con il Parco archeologico dell’Appia Antica, il Parco Regionale dell’Appia Antica e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e con il patrocinio del Comune di Roma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.