Appassionati di climbing e trekking, appuntamento a Camaiore

Dal 14 al 16 settembre Camaiore apre le porte agli appassionati di arrampicata ed escursioni con la prima edizione del Camaiore Climbing & Trekking Festival, appuntamento inserito nel circuito Slow Travel Fest, i festival outdoor della Via Francigena Toscana, per vivere la passione della montagna e del cammino.

All’inaugurazione parteciperanno grandi nomi dell’arrampicata come Rolando Larcher, Maurizio Oviglia e Manolo, al secolo Maurizio Zanolla. In programma trekking, gare in parete e di street boulder nelle piazze del centro storico, con un’area dedicata anche ai principianti e ai più piccoli, e poi convegni, mostre, concerti e degustazioni.

Camaiore è una meta nota per le pareti naturali d’arrampicata e può essere considerata il campo base per trekking e percorsi alpinistici alla scoperta della Alpi Apuane dove l’alpinismo è praticato già dall’Ottocento: nel 1893 venne inaugurata la via ferrata del Monte Procinto, la prima aperta in Italia.

L’arrampicata sportiva qui ha una storia più giovane, ma non meno importante. Da circa 30 anni grandi nomi dell’arrampicata fanno tappa a Camaiore per aprire nuove vie: un anno fa, Adam Ondra ha liberati la via di 9a+ Naturalmente nella falesia di San Rocchino. Dalle discipline active alle esperienze slow, Camaiore è una tappa importante della Via Francigena Toscana, con l’ Ostello del Pellegrino a garantire il ristoro per trekker e viandanti.

Tra gli appuntamenti in programma, la sera del 14 e del 15 settembre, la guida alpina Roberto Vigiani del Collegio Regionale della Toscana presenterà l’incontro "I grandi dell’arrampicata" con Rolando Larcher e Maurizio Oviglia. La sera successiva sarà il turno di "La leggenda dell’arrampicata" che vedrà protagonista Manolo con la presentazione del suo libro "Eravamo immortali".

Per partecipare ai contest bisogna iscriversi online sul sito o direttamente all’info point del festival. Si inizia sabato 15 settembre nelle piazze di Camaiore con uno Street Boulder Contest a squadre. Sarà attrezzata anche una parete artificiale dedicata ai principianti e ai bambini. Domenica 16 settembre la gara di endurance di arrampicata per le categorie Big e No Big, e quella riservata alle Guide Alpine.

Il programma si completa con i percorsi trekking: gli amanti dell’escursionismo potranno scoprire le bellezze naturalistiche della valle di Camaiore con i facili percorsi di “Camaiore Antiqua” (la rete di mulattiere che collega i borghi circostanti) e lungo la Via Francigena; trekking più impegnativo, inoltre, sulle vette delle Alpi Apuane meridionali. A condurre le attività saranno le guide ambientali di Prorock Outdoor.

Poi, i percorsi alpinistici: grazie al team di guide alpine sarà possibile raggiungere la vetta del Monte Procinto tramite la storica via ferrata oppure effettuare la traversata dei Bimbi del Procinto, le torri minori di questo monte dalla forma singolare. L’esplorazione delle Apuane non finisce qui: sarà possibile raggiungere Levigliani con una navetta gratuita per visitare la più grande grotta turistica d’Europa. Non manca lo spazio dedicato al mare. Nella vicina Calafuria sarà possibile fare snorkeling o rilassarsi sulle spiagge della Versilia e della costa toscana.

Durante i tre giorni di festival, il centro storico si trasformerà in un villaggio dedicato all’outdoor, con stand delle principali marche del settore, spazi dedicati alle degustazioni, ai birrifici artigianali e alla musica dal vivo. All’Ostello del Pellegrino verrà allestita un’area relax dove sarà possibile partecipare a lezioni di yoga propedeutiche all’arrampicata e al trekking.

Il festival sarà anche un momento di riflessione sulla montagna e sulla sostenibilità ambientale grazie al Convegno di Studi sullo sviluppo delle aree interne in Versilia come occasione di coesione territoriale. Il concorso fotografico "L’Uomo e la Montagna" avrà l’obiettivo di raccontare e valorizzare la montagna in ogni suo aspetto: potranno partecipare foto che raccontano scalate, sentieri, animali di montagna.