Settimana Nazionale dell'Escursionismo, si parte l'1 settembre

Trentasei escursioni in sette giorni lungo i sentieri del Carega, del Pasubio, del Monte Grappa e dell'Altopiano dei Sette Comuni, alle quali parteciperanno oltre 900 appassionati provenienti da tutta Italia. Sono i numeri della 20esima Settimana Nazionale dell'Escursionismo del Club alpino italiano che, per ricordare il centesimo anniversario della fine della Grande Guerra, si svolgerà dall'1 al 9 settembre su Prealpi Vicentine e Piccole Dolomiti.

Oltre alla Settimana, è in programma l'11esimo Raduno Nazionale di Cicloescursionismo (6-9 settembre), che prevede tre escursioni in mountain bike giornaliere (giro del Monte Verena, giro del Bivio Italia e, l'ultimo giorno, Forte Interrotto e Monte Mosciagh),alle quali parteciperanno circa 200 appassionati. Per finire, 800 escursionisti over 60 prenderanno parte al secondo Raduno Nazionale Seniores del 5 settembre, con quattro escursioni sul Monte Grappa.

L'inaugurazione è in programma sabato 1 settembre a Recoaro Terme con il Meeting Nazionale sulla Sentieristica (ore 15, Teatro Comunale, a cura della Struttura Operativa Sentieri e Cartografia), al quale parteciperanno il presidente generale del Cai Vincenzo Torti e il vicepresidente Antonio Montani.

Si parlerà di rilevi e di gestione di dati e informazioni sui sentieri per l'aggiornamento dell'archivio Infomont, in vista del progetto che intende rendere disponibili tali dati a tutti gli appassionati tramite l'applicazione per smartphone "GeoResQ". L'obiettivo è dare vita a uno strumento finalizzato non solo alla sicurezza e al soccorso dei frequentatori della montagna (come è GeoResQ oggi), ma anche a un contenitore di mappe e informazioni per supportare e guidare gli escursionisti.

All'ordine del giorno inoltre gli aggiornamenti sull'andamento del progetto di risistemazione e rilancio del Sentiero Italia.

"Il nostro intento è quello di rendere sempre più la Settimana Nazionale dell'Escursionismo una sorta di stati generali di questa pratica all'interno del Cai - dichiara il vicepresidente Antonio Montani - Un momento in cui tutti i nostri volontari che si occupano di sentieristica e di escursionismo si incontrino per condividere esperienze e buone pratiche e per fare il punto della situazione sugli oltre 60.000 chilometri di sentieri gestiti dal Club alpino in tutta Italia".

L'organizzazione degli eventi è curata dall'Associazione delle Sezioni Vicentine del Cai.