Home . Sostenibilita . Appuntamenti . Dalle moto in sharing al motoscafo elettrico, a Milano 'e_mob'

Dalle moto in sharing al motoscafo elettrico, a Milano 'e_mob'

APPUNTAMENTI
Dalle moto in sharing al motoscafo elettrico, a Milano 'e_mob'

Si stima che nel 2050 due terzi della popolazione mondiale abiterà nelle città, aggravando la congestione del traffico e producendo il 70% delle emissioni inquinanti e dei gas ad effetto serra. Una situazione che secondo gli osservatori favorirà la diffusione di veicoli compatti, capaci di districarsi rapidamente nel traffico e con emissioni zero allo scarico: le due ruote elettriche. Settore protagonista di e_mob, la conferenza nazionale della mobilità elettrica a Palazzo Lombardia a Milano dal 27 al 29 settembre.

Agli incontri tecnici, a dare voce al settore delle biciclette a pedalata assistita, di scooter e moto a batterie sarà Confindustra Ancma, l'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori che farà il punto anche sull'andamento del comparto. "ll mercato sta facendo registrare una fortissima crescita: solo l'anno scorso sono state vendute in Italia quasi 150mila e-bike, pari a un più 19% rispetto al 2016 e anche i numeri di quest'anno sono molto positivi", spiega il presidente Ancma Andrea Dell'Orto.

"La mobilità a pedalata elettrica è ormai una realtà consolidata a livello mondiale - continua Dell'Orto - e anche le nostre imprese concorrono ad essere protagoniste di questo ambito, non solo nella produzione, che nel 2017 è cresciuta del 48%, ma anche in tutta la filiera in termini di componentistica, progettazione, design e brevetti".

Positiva la tendenza anche per il settore del motociclo: l'Italia, con 2.500 veicoli venduti nel 2017 raccoglie il 7,2% del mercato europeo e rappresenta l'1% del mercato nazionale delle due ruote, percentuale significativa per una tecnologia emergente e confrontata con quella del settore dell'auto dove le full electric raggiungono appena lo 0,1% del totale delle vendite. tanto che Ancma chiede l'inserimento nel Codice della Strada della possibilità di far circolare in autostrada anche le moto elettriche sopra una certa potenza, eventualità che al momento non è prevista.

"Su quest'ultimo punto - sottolinea Dell'Orto - il Governo ha già dimostrato disponibilità. Nell'interlocuzione con il Governo stiamo inoltre portando avanti altre richieste che riguardano un piano di incentivi economici all'acquisto, misure di defiscalizzazione per i servizi di sharing, azioni di infrastrutturazione per la rete di ricarica dei mezzi e l'introduzione su tutto il territorio nazionale della mobilità elettrica nelle gare d'appalto della pubblica amministrazione, ma anche delle micromobilità".

Tra le presenze a e_mob, quella dell'azienda Askoll che esporrà alcuni dei suoi veicoli elettrici di punta, scooter elettrici e biciclette a pedalata assistita 100% Made in Italy tra cui scooter eS3, il più potente della gamma, e la nuova eBfolding plus, la bicicletta a pedalata assistita pieghevole e compatta, più agile e performante rispetto alla precedente versione grazie al manubrio regolabile in altezza, alla forcella ammortizzata e al freno a disco. E poi gli scooter elettrici progettati per il mondo business (Askoll Professional), compresi i servizi di delivery.

Per testare Askoll il modo migliore è aderire alla convenzione tra e_mob e MiMoto e che consente di iscriversi al servizio di scooter sharing a 0,99 euro e ottenere 15 minuti di prova gratuita inserendo il codice "emob2018" valido fino al 30 settembre. Lo scooter giallo di MiMoto si usa senza chiavi ma grazie a una App che localizza l'eScooter più vicino.

Zero Motorcycles, il marchio di moto elettriche più venduto al mondo, sarà presente a e_mob con alcuni dei modelli della gamma 2018, moto con una tecnologia elettrica collaudata e rinnovate batterie che consentono autonomie cittadine fino a 359 km ed escursioni extraurbane lunghe 241 km. Rifornimento più veloce con il nuovo sistema di ricarica che consente di stivare energia sufficiente per 166 km di percorrenza ogni ora o di 50 km nel tempo di una pausa caffè.

A e_mob anche un mezzo insolito per una città come Milano: il motoscafo elettrico. Ad esporlo è il Cantiere Ernesto Riva di Laglio, sul lago di Como che grazie al progetto Slow Commuter finanziato da Regione Lombardia e Cna ha ristrutturato la storica sede del 1770 trasformandola in un centro di ricerche (E-Concept).

Qui ha preso forma "Ernesto": scafo di mogano progettato da German Mani Frers per un motoscafo di 8 metri a propulsione elettrica di nuova concezione. Zero emissioni con una velocità di punta di oltre 25 nodi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.