Home . Sostenibilita . Best Practices . Oscar del cicloturismo, il primo premio al Friuli Venezia Giulia /Foto

Oscar del cicloturismo, il primo premio al Friuli Venezia Giulia

Assegnati al CosmoBike Show di Veronafiere

BEST PRACTICES
Oscar del cicloturismo, il primo premio al Friuli Venezia Giulia /Foto

Friuli Venezia Giulia - Ciclovia Alpe Adria (Foto di @U. Da Pozzo - @MTB Magazine)

Dalla Valtellina ai luoghi del Rinascimento, dal gusto per l’impresa sulle bianche strade senesi ai comuni-simbolo della Grande Guerra. E ancora tradizione, natura e arte. L’Italia si scopre in bicicletta, un comparto quello del cicloturismo che secondo Enit può valere nel nostro Paese 3,2 miliardi di euro l’anno. Ed è proprio per valorizzare questi percorsi che anche quest'anno torna l’Italian Green Road Award, l’Oscar Italiano del Cicloturismo, ideato e organizzato da Ludovica Casellati direttore di viagginbici.com assieme a CosmoBike Show di Veronafiere (in programma fino al 19 settembre).

Ad aggiudicarsi il Primo Premio assoluto dell’edizione 2016 il Friuli Venezia Giulia con l’Alpe Adria, al secondo posto l’Emilia Romagna con la Garda-Adriatico, al terzo posto la Lombardia con il Sentiero Valtellina Bike. Il Premio stampa è andato all’Eroica e le due menzioni all’Abruzzo e alla Campania. Questa edizione ha visto come main Sponsor Bosch e-bike System e come partner Betonrossi e Sise.

“La vera sorpresa dell’edizione 2016 - sottolinea l'ideatrice del premio, Ludovica Casellati - è stata la partecipazione di molte vie verdi del centro-sud dell’Italia, come la Puglia con l’Acquedotto Pugliese, la Calabria con la Sila, la Basilicata con la ciclovia dei due Parchi, il Lazio con il Grab e le altre che hanno raccolto il plauso della Giuria”.

Madrina di Cosmobike Show il sottosegretario al ministero dell’Ambiente Barbara Degani: “La bicicletta è sempre più un mezzo trainante per ambiente, economia, turismo e salute. Bisognerà sempre più lavorare a tutto tondo progettando grandi infrastrutture in grado di favorire la mobilità sostenibile incentivando i percorsi casa - scuola e casa- ufficio in bicicletta per avvicinarci sensibilmente agli standard del nord Europa (l'80% contro il nostro 5%)".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI