Home . Sostenibilita . Best Practices . Nel 2050 Oslo sarà una città completamente decarbonizzata

Nel 2050 Oslo sarà una città completamente decarbonizzata

BEST PRACTICES
Nel 2050 Oslo sarà una città completamente decarbonizzata

(Foto Fotolia)

La Norvegia si è posta l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2030. In questo quadro, la capitale ha impegni ancora più ambiziosi: l’abbattimento del 50% dei gas serra entro la stessa data. Nel 2050 Oslo sarà una città completamente decarbonizzata. Nei piani del governo della città, la gestione del ciclo dei rifiuti, anche nel senso del recupero energetico e della produzione di biogas giocano un ruolo primario.

Oslo punta correttamente all’integrazione di tutte le Bat – Best Available Technologies – per la gestione e il trattamento dei diversi materiali. Oltre all’esistente impianto di termovalorizzazione – di recente accoppiato a un meccanismo di Ccs – Carbon Storage and Sequestration – per il future la città punta anche sul biogas.

Il sistema, in tutte le sue fasi, funziona anche grazie all’alta qualità della differenziata fatta dai cittadini a casa loro. I materiali della differenziata possono essere efficacemente trattati – a seconda della tipologia – in diversi impianti. Per il ciclo di produzione del biogas, i rifiuti destinati vengono inviati per prima cosa in un impianto di selezione ottico all’avanguardia (Optibag). Si tratta del più grande impianto di preselezione al mondo. Nel 2012 trattava 150.000 tonnellate all’anno di rifiuti, assicurando una produzione di 11161 tonnellate di scarti alimentari.

Nella capitale norvegese, gli scarti alimentari sono letteralmente petrolio. Tutti, domestici o industriali che siano, sono impiegati per la produzione di biogas in quantità sufficiente ad alimentare 135 bus per un anno. La produzione avviene nell’impianto di Romerike. Il Romerike Biogas Plant è un impianto di idrolisi termica completato nel 2012 che, oltre al gas produce anche biofertilizzanti per 100 imprese agricole norvegesi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI