Home . Sostenibilita . Best Practices . La Waterevolution di Cap tra le migliori pratiche dei servizi pubblici

La Waterevolution di Cap tra le migliori pratiche dei servizi pubblici

Sono il biometano estratto dai reflui fognari e il Water Safety Plan

BEST PRACTICES
La Waterevolution di Cap tra le migliori pratiche dei servizi pubblici

La Waterevolution di Gruppo Gruppo Cap, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, entra in 'Utili all'Italia', primo censimento delle migliori pratiche nel settore dei servizi pubblici locali redatto da Utilitalia, la federazione che riunisce 500 utility italiane dei servizi idrici, energetici e ambientali.

Tra le best practice selezionate anche due dei progetti più innovativi di Gruppo Cap: la produzione di biometano dal trattamento dei fanghi di depurazione del depuratore di Bresso-Niguarda, in grado di alimentare oltre 400 veicoli per 20mila km, e il Water Safety Plan, sistema di analisi dell’acqua che prevede più controlli, più prelievi, più parametri nell’intera filiera idro-potabile, da quando l’acqua entra nell’acquedotto fino al punto di erogazione finale.

"Waterevolution per noi di Cap non significa solo gestire al meglio le infrastrutture del servizio idrico - spiega Alessandro Russo, presidente di Gruppo Cap - significa soprattutto guardare al presente e al futuro in modo innovativo. Per esempio pensando all'acqua come propellente di innovazione, come combustibile capace di alimentare una macchina in ottica di economia circolare, o pensare al monitoraggio dell’acqua applicando i modelli più evoluti di gestione del rischio. Iniziative come queste sono le basi per rendere più efficienti le nostre risorse, migliorare l’ambiente e il futuro dei servizi al cittadino".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI