Le 10 regole per l'uso 'intelligente' dell'aria condizionata

Dalla classe energetica alla temperatura, dagli incentivi alla manutenzione: da Enea arriva una mini-guida con 10 indicazioni per usare al meglio i climatizzatori salvaguardando comfort e spesa. Secondo le stime, comportamenti più consapevoli e attenti consentono infatti di ottenere benefici economici, con risparmi dal 5 al 7% sul totale della bolletta dell'energia elettrica.

Per diffondere un uso 'intelligente' dell'aria condizionata, mercoledì 28 giugno dalle 11 sulla pagina Facebook @ENEAUfficioStampa gli esperti saranno collegati in diretta per dare informazioni, risposte e chiarimenti via social.

Secondo i dati Ue e dell’Agenzia Internazionale per l’Energia emersi oggi nel convegno 'Cambiamento comportamentale e innovazione tecnologica', promosso dall'Enea e dagli Stati Generali Efficienza Energetica, le modifiche dei comportamenti che fanno crescere la domanda di efficienza energetica (quelli direttamente collegati all’uso ottimale delle tecnologie correnti o più strettamente connessi a un vero e proprio cambiamento culturale) potrebbero consentire un risparmio energetico dal 5 al 20% della spesa complessiva dei consumatori.

"Le misure legate al cambiamento comportamentale e all’efficienza energetica assumono un ruolo centrale - sottolinea Antonio Disi, curatore del Report 'Cambiamento Comportamentale ed efficienza energetica' a cura di Enea ed Ekn - In questo senso, assieme alle opportunità offerte dall’innovazione tecnologica, va promossa una maggiore attenzione al ruolo virtuoso, pro efficienza energetica, dei comportamenti individuali o sociali".

Ecco la guida Enea nel dettaglio. 1. Occhio alla classe energetica: preferire i modelli in classe energetica A o superiore; 2. Preferire gli inverter, gli apparecchi dotati di tecnologia inverter adeguano la potenza all’effettiva necessità e riducono i cicli di accensione e spegnimento; 3. Approfittate degli incentivi: per l’acquisto di una pompa di calore, se destinata a sostituire integralmente o parzialmente il vecchio impianto termico, si può usufruire dell''Ecobonus', la detrazione del 65% cui è possibile ricorrere fino al 31 dicembre 2017, oppure del 'Conto termico'.

Ancora: 4. Attenzione alla posizione: è importante collocare il climatizzatore nella parte alta della parete ed evitare di mettere il climatizzatore dietro divani o tende; 5. Non raffreddare troppo l’ambiente: due o tre gradi in meno della temperatura esterna sono sufficienti. Spesso basta attivare esclusivamente la funzione 'deumidificazione'; 6. Ogni stanza ha bisogno del suo climatizzatore: non è corretto installare un condizionatore potente in corridoio sperando che rinfreschi tutta casa; 7. Non lasciare porte e finestre aperte; 8. Coibentare i tubi del circuito refrigerante all’esterno dell’abitazione; 9. Usare il timer e la funzione 'notte'; 10. Occhio alla pulizia e alla corretta manutenzione: i filtri dell'aria e le ventole devono essere ripuliti alla prima accensione stagionale e almeno ogni due settimane. Se deteriorati, vanno sostituiti. È importante inoltre controllare la tenuta del circuito del gas.