Home . Sostenibilita . Best Practices . Dal caffè al 'Gelato Sospeso', fino ad ora 60mila sorrisi donati

Dal caffè al 'Gelato Sospeso', fino ad ora 60mila sorrisi donati

Terza edizione per la campagna che regala dolcezza a chi è in difficoltà, 200 gelaterie già aderenti

BEST PRACTICES
Dal caffè al 'Gelato Sospeso', fino ad ora 60mila sorrisi donati

Per primo c'è stato il 'caffè sospeso' e, neanche a dirlo, questo piccolo gesto di solidarietà in tazzina è nato a Napoli, dove il caffè è cultura e la generosità pure: l'avventore di un bar ordina un caffè, ma ne paga due, e così chi non può permetterselo, se lo trova invece già pagato, offerto dal cliente venuto prima. Cosa si riceve in cambio? Il pensiero positivo di aver fatto del bene a una persona che neanche si conosce. Piacere moltiplicato a livello esponenziale quando comprende il sorriso di un bambino, se ad essere 'sospeso' invece del caffè è un gelato.

Dal 2015 al 2017, ovvero dal lancio della prima campagna ad oggi, l'associazione Salvamamme con il 'gelato sospeso' ha donato 60mila sorrisi (20mila il primo anno, 40mila il secondo) grazie al coinvolgimento di centinaia di gelaterie sparse un po' in tutte le regioni italiane. Alla terza edizione della campagna (Gelato Sospeso 3.0, il cui lancio ufficiale ci sarà il 20 luglio a Roma), hanno già aderito 200 gelaterie ma potrebbero entrare presto nel progetto grandi gruppi che contano centinaia di punti vendita in tutta Italia.

La modalità è la stessa: si ordina un gelato ma se ne pagano due e il secondo sarà offerto a una famiglia in difficoltà.

In questo caso, però, il costo del gelato sospeso finisce in un vaso e se a fine campagna ci saranno fondi non utilizzati, corrispondenti a gelati pagati ma non consumati, questi fondi saranno devoluti ad altri progetti dell'associazione, come “Salvamamme dà la Pappa”, programma di integrazione alimentare per 10mila bambini che vivono in carenza di nutrizione con genitori in grave difficoltà economica. Salvamamme metterà in contatto, nel caso in cui ci siano gelati non consegnati, le gelaterie stesse con case famiglia e comunità sul territorio.

Per chi cerca un 'gelato sospeso', l'elenco completo delle gelaterie aderenti è sul sito (gelatosospeso.it); stesso sito per i punti vendita che invece vogliono aderire: lì si trovano tutte le informazioni. Nel frattempo, il 20 luglio alle ore 18 a Roma, Salvamamme festeggerà il terzo anno della campagna “Gelato sospeso”. Per l'occasione la gelateria Grom di Via Agonale distribuirà gelati sospesi ai bambini di famiglie sostenute dall'associazione.

La campagna è patrocinata gratuitamente dalla Regione Lazio e ha come testimonial la squadra sportiva delle Fiamme Oro Rugby della Polizia di Stato.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI