Home . Sostenibilita . CSR . Mobilità e welfare, distretti e aziende italiane scelgono il carpooling di Jojob

Mobilità e welfare, distretti e aziende italiane scelgono il carpooling di Jojob

puntando al welfare aziendale

CSR
Mobilità e welfare, distretti e aziende italiane scelgono il carpooling di Jojob

Da Mutti a Lucchini Rs, passando per le oltre 200 aziende del Consorzio di Sviluppo Economico Locale di Tolmezzo (Co.Si.L.T.), diventa sempre più grande la famiglia del carpooling aziendale. In occasione della Settimana Europea della Mobilità, Jojob rende noti i nomi di alcune aziende ed enti che hanno scelto di attivare il servizio che permette, tramite piattaforma web e app su smartphone, di condividere l’auto nel tragitto casa-lavoro tra colleghi o lavoratori di aziende limitrofe, garantendo risparmi per l’ambiente e il portafogli. Il servizio nel primo semestre dell’anno (1 gennaio - 30 giugno) ha registrato 9.721 viaggi in condivisione, con in media 2,31 passeggeri in ogni auto, circa 479.028 Km risparmiati e oltre 62,274 tonnellate di CO2 non emesse in atmosfera.

Ad aderire a Jojob sarà, dunque, anche Co.Si.L.T. con le sue oltre 200 aziende di piccole, medie e grandi dimensioni per un totale di circa 3500 occupati. Localizzate in Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine, nell’area montana della Carnia, le aziende, tra cui Stroili Oro, Eurotech e Automotive Lighting Italia del gruppo Magneti Marelli, potranno usufruire del carpooling per i loro dipendenti a partire da novembre.

Per venire incontro alle esigenze dei dipendenti con contratto stagionale e rispondere alle esigenze di mobilità in un certo periodo dell’anno, Mutti ha scelto di affidarsi a Jojob. Al trasporto sostenibile punta anche Lucchini Rs, azienda che offre prodotti, soluzioni e servizi destinati al settore ferroviario di alta gamma e che ha attivato Jojob a Lovere, coinvolgendo 1.200 dipendenti nell’ambito del progetto regionale Whp. Il progetto prevede che le aziende aderenti programmino un percorso di realizzazione di buone pratiche nell’ambito del welfare aziendale, dall’alimentazione sana alla mobilità sostenibile per i propri dipendenti.

L’azienda Salvatore Ferragamo ha promosso il servizio di carpooling Jojob tra i propri dipendenti e collaboratori e, in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, rende noti i numeri raggiunti: 1.237,96 Kg di CO2 non immessi in atmosfera. Ottimi i risultati anche per Ovs che ha attivato il servizio nel mese di aprile: in pochi mesi ha calcolato oltre 48.000 Km percorsi per un totale di 5.643,10 Kg di CO2 risparmiati. Schneider Electric, specialista globale nella gestione dell'energia e nell'automazione, ha attivato Jojob a metà luglio e può già contare su equipaggi composti in media da 2,8 persone a bordo.

Oltre 31.000 Km percorsi e certificati dai dipendenti Alstom e 3,14 tonnellate di CO2 non immessa in atmosfera grazie all’utilizzo dell’applicazione nei tragitti casa-lavoro. Il servizio di Jojob è attivo dal mese di maggio anche per gli 850 dipendenti Alstom delle sedi di Bologna, Bari e Firenze.

"I numeri delle nuove attivazioni durante il 2016 mostrano come la mobilità stia diventando un argomento imprescindibile per qualunque azienda che voglia intraprendere un percorso rivolto alla sostenibilità e allo smart working", sottolinea Gerard Albertengo, Ceo e Founder di Jojob. "Nei prossimi mesi - conclude - il servizio di carpooling aziendale sarà attivato anche da nomi importanti nel panorama italiano che andranno così ad aggiungersi alle oltre 80 aziende di grandi dimensioni come Findomestic, Zurich, Amazon, Yoox Net-A-Porter Group, Bnl Gruppo Bnp Paribas, Unicoop Firenze, Coop Consorzio Nord Ovest, e Luxottica che si sono affidate a Jojob negli ultimi anni".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI