Home . Sostenibilita . CSR . Bilancio sostenibilità del Gruppo Feralpi, frontiera è creazione di valore

Bilancio sostenibilità del Gruppo Feralpi, frontiera è creazione di valore

CSR

Una crescita del valore aggiunto e una sempre più spiccata territorialità oltre a politiche sociali dedicate e investimenti in innovazione e ricerca. Il Gruppo Feralpi, tra i principali produttori siderurgici in Europa, ha presentato i numeri del settimo bilancio di sostenibilità (esercizi 2015 e 2016), basato sull’adozione completa delle linee guida Gri (in accordance - comprehensive) versione G4.

Economia e territorio - Il valore aggiunto globale netto (al netto degli ammortamenti) disponibile per gli stakeholder ha raggiunto 138,1 milioni di euro, in crescita del 59% sull’esercizio precedente, che a sua volta era cresciuto del 10% rispetto al 2014. L’aumento del valore aggiunto è andato a vantaggio di tutti gli stakeholder principali. Al primo posto la remunerazione del personale (+7,4% nel 2016 rispetto al 2015), segue la Pubblica Amministrazione con 32 milioni (+33%). A testimonianza del basso indebitamento di Gruppo, la quota dedicata a interessi rappresenta soltanto il 3% del valore aggiunto, in costante diminuzione.

La territorialità si legge anche nei numeri dei ricavi delle vendite suddivisi per area di destinazione. Nel 2016, il fatturato generato in Italia è stato pari a 295,1 milioni di euro, il 31,7% del totale, quello in Germania è stato di 327,1 milioni di euro. È cresciuto del 29,6% il fatturato generato nel resto dell’Ue con 102,4 milioni di euro mentre è rimasto sostanzialmente invariato quello generato nel resto del mondo con 207,3 milioni di euro. Guardando alla sola provincia di Brescia, dove ha sede il Gruppo, la percentuale di fatturato riconosciuto ai fornitori locali è stato del 27%.

Nel corso del biennio rendicontato le iniziative a favore del territorio hanno riguardato principalmente l’ambito della cultura e dello sport. La quota a favore delle comunità locali ha registrato un costante incremento. In questo senso, nel biennio 2015-2016 le erogazioni per il territorio hanno raggiunto i 4,5 milioni di euro.

Sesta indagine di clima interno - Nel 2016 è stata avviata la sesta indagine di clima interno, chiusa ad inizio 2017, che ogni due anni Feralpi conduce negli stabilimenti del Gruppo in Italia e in Germania e interessa tutti i dipendenti. Il dato complessivo restituisce un dato significativo: a livello di Gruppo l’81,5% del personale si dichiara molto o abbastanza soddisfatto (contro il 79,0% nel 2015) del proprio lavoro in Feralpi.

L’approccio alla ricerca - La riduzione dell’impatto ambientale è un processo continuo che vede il Gruppo Feralpi impegnato in progetti di ricerca, a livello nazionale e internazionale, in partnership con primari istituti, come il Centro Sviluppo Materiali del Politecnico di Milano, l’Università di Brescia, il Vdeh-Betriebsforschungsinstitut in Germania, il Centre de Research Metallurgique in Belgio, lo Swerea Mefos in Svezia, il Material Processing Institute nel Regno Unito.

Il Gruppo Feralpi ha presentato anche i risultati economici e produttivi del 2016. In salita i volumi (+7,5% di acciaio in billette con 2,4 milioni di tonnellate) per un fatturato che, nel 2016, ha raggiunto i 932 milioni di euro (consolidato Feralpi Holding SpA), in leggero aumento rispetto ai 922,9 milioni del 2015.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI