Home . Sostenibilita . In Pubblico . Smart, arriva la versione elettrica della Fortwo cabrio

Smart, arriva la versione elettrica della Fortwo cabrio

IN PUBBLICO
Smart, arriva la versione elettrica della Fortwo cabrio

Con una produzione 2017 già completamente venduta (complici anche i numeri necessariamente ridotti), la smart fortwo cabrio electric drive non ha davvero bisogno di convincere il mercato sulla validità della sua formula. Una proposta, va detto, che abbina due sentimenti a suo modo contrastanti: il piacere ‘edonistico’, legato alla guida en plein air, e la ‘responsabilità’, frutto di una mobilità consapevole a zero emissioni. E in questo scenario fa capolino anche un certo divertimento al volante, grazie a una coppia di 160 Nm e a una potenza di 60 kW, che assicurano scatti piuttosto brillanti: il passaggio da 0 a 60 km/h avviene in 4,9 secondi mentre ne servono 11,8 per toccare i 100 all’ora. Quanto alla velocità massima è limitata a 130 km/h per non 'prosciugare' la batteria troppo in fretta.

Dopo la Fortwo coupè e la ForFour la versione cabrio – ultimo sviluppo di una storia iniziata dieci anni fa a Londra con la prima flotta sperimentale - va così a completare la gamma elettrica di smart, ribadendone quelli che sono i punti di forza, in particolare l’autonomia che sulla carta può arrivare a circa 155 km, ma che all’atto pratico diventano più realisticamente 120 km. Un valore che ovviamente confina la cabrio electric drive nell’ambito degli spostamenti urbani, ma che risponde alle esigenze del suo cliente tipo: eco-sensibile, dinamico, trendy e piuttosto benestante (visto che il listino parte da poco oltre quota 27 mila euro in Italia, sotto i 21 mila in Germania, grazie ai bonus ambientali).

Rispetto al modello che sostituisce, i benefici in termini di qualità costruttiva sono evidenti, ma – nella gestione di tutti i giorni – si apprezza anche la scorrevolezza legata alle particolari caratteristiche prestazionali del motore elettrico, che permettono di offrire per la Smart un unico rapporto di trasmissione fisso del cambi mentre per la retromarcia viene semplicemente invertito il senso di rotazione del motore.

Ma i vantaggi di questa nuova generazione riguardano soprattutto la maggiore velocità di ricarica, pressoché dimezzata (a seconda della rete disponibile) rispetto alla generazione precedente. E da Smart sottolineano come con il caricabatterie rapido (optional disponibile dalla primavera 2018) sarà possibile ricaricare la city-car all’80% - quindi con un’autonomia di circa 100 km - in meno di 45 minuti. 


Nella guida urbana la Smart cabrio electric drive non fa rimpiangere le versioni ‘tradizionali’ e la posizione sotto il pianale della batteria agli ioni di litio da 17,6 kWh (realizzata da Deutsche Accumotive, azienda affiliata di Daimler) dà un contributo positivo in termini di sicurezza e di stabilità, abbassando il baricentro del veicolo. Rispetto alle versioni a benzina, la electric drive si distingue per alcuni elementi ripresi dalla versione Brabus e per una strumentazione supplementare che serve a verificare la carica della batteria. Quest’ultima, peraltro, può essere gestita da remoto grazie all'app ‘smart control’ che – tramite smartphone, tablet o PC – permette di richiamare diverse informazioni ma anche di attivare la preclimatizzazione (impostando la temperatura desiderata nell'abitacolo quando la vettura è ancora collegata alla presa di corrente in carica) o appunto la ricarica intelligente.


Un ultimo accenno infine alla versatilità garantita dal sistema di apertura del tetto: premendo un pulsante la smart fortwo cabrio si trasforma in pochi secondi da biposto chiusa in un'auto con un ampio tetto scorrevole pieghevole, per poi divenire una cabriolet con la capote completamente aperta, rimuovendo le barre laterali riponibili nel lato interno del portellone posteriore.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI