Home . Sostenibilita . In Pubblico . Clima, Boldrini: "Siamo al punto di non ritorno, servono più sforzi"

Clima, Boldrini: "Siamo al punto di non ritorno, servono più sforzi"

'Spero segnali in prossima legge stabilità, bisogna metterci risorse'

IN PUBBLICO
Clima, Boldrini: Siamo al punto di non ritorno, servono più sforzi

"Ho paura e penso che stiamo arrivando a punto non ritorno, nonostante negli ultimi anni si siano stabilizzate le emissioni in diversi Paesi, compresa la Cina. Dobbiamo riflettere su ciò che stiamo facendo e aggredire questa realtà: servono più sforzi, perché quelli messi in campo non sono sufficienti". Così la presidente della Camera Laura Boldrini in occasione del convegno organizzato in vista dell'anniversario dell'entrata in vigore degli accordi di Parigi sul clima, ricordando i recenti dati WMO sui livelli di concentrazione di Co2 in atmosfera nel 2016. "Dati assolutamente preoccupanti", sottolinea Boldrini.

Ricordando i risultati raggiunti dall'Italia e in questa legislatura, dalla legge sugli ecoreati all'ecobonus, dal collegato ambientale alla legge sul contenimento di consumo suolo "che è al Senato e spero venga approvata in questi prossimi mesi che ci rimangono", per la presidente Boldrini ora "serve uno scatto coraggioso, compito della politica. Nella prossima legge di stabilità spero ci saranno segnali chiari perché tutto ha un costo e bisogna metterci le risorse".

"Il cambiamento climatico è la più importante questione politica del nostro tempo: non c'è cosa più importante di occuparci del destino del pianeta e del futuro delle prossime generazioni", continua Boldrini sottolineando che la politica "deve guardare lontano" ed essere "arte del futuro".

"Il cambiamento non basta invocarlo né attenderlo, io nel mio piccolo cerco di farlo a tutti i livelli", aggiunge Boldrini che poi cita Papa Francesco: "l'ambiente è patrimonio collettivo e responsabilità di tutti. Responsabilità che dobbiamo sentire.

Evitiamo che le future generazioni ci ricordino come coloro che, pur sapendo, non hanno agito; facciamo in modo che ci ricordino come coloro che hanno saputo affrontare un grande problema trasformandolo in opportunità".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI