Home . Sostenibilita . In Pubblico . La strategia Nissan per la mobilità 'intelligente'

La strategia Nissan per la mobilità 'intelligente'

IN PUBBLICO
La strategia Nissan per la mobilità 'intelligente'

La bocchetta di ricarica della Nissan Leaf, modello ZEV

Il modello di economia circolare di Nissan "prevede oggi un’integrazione con le reti elettriche e le smart grid per stabilizzare il sistema con lo scambio energetico. L’energia prodotta da rinnovabili, grazie alle nostre batterie, può oggi essere rivenduta all’energy provider che remunera la componente energetica in bolletta e sconta i consumi dei cittadini". Lo sottolinea il Presidente e Amministratore Delegato Bruno Mattucci che ha presentato a Roma la strategia di mobilità sostenibile promossa da Nissan a livello internazionale in occasione del dibattito tra rappresentanti delle istituzioni e aziende che ha coinciso con la firma del Manifesto “L’Alleanza per l’Economia Circolare”.

"Nissan - ricorda Matteucci - ha intrapreso un percorso certo per la promozione della mobilità elettrica, della guida autonoma e della connettività che si chiama Nissan Intelligent Mobility, basata anche sull’evoluzione e rimpiego dei materiali come le batterie elettriche che costituiscono uno stoccaggio di energia rimpiegabile per fini domestici e industriali". L'ad di Nissan ha sottolineato l'importanza del nuovo modello di economia circolare visto che quella "lineare che ha contraddistinto lo sviluppo economico dei decenni passati è profondamente inefficiente e il settore automotive è contrassegnato ancora da troppi sprechi, come dimostrato dagli studi della Fondazione Ellen Mac Arthur, dove emerge che per il 92% del tempo le auto sono parcheggiate e l’86% dell’energia rimane inutilizzata".

La strategia di mobilità promossa da Nissan - che ha un forte focus anche sulla guida autonoma - ha portato la casa automobilistica ad ottenere la leadership in termini di vendita di auto elettriche. Sono attualmente oltre 300.000 i veicoli immessi nel mercato mondiale dal 2010, con un risparmio di 370mila tonnellate di CO 2.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI