Home . Sostenibilita . Professioni . Insegnanti a lezione di montagna

Insegnanti a lezione di montagna

PROFESSIONI
Insegnanti a lezione di montagna

Trasmettere al mondo della scuola i benefici della frequentazione dell'ambiente collinare e montano come modo per conoscere biodiversità, ambiente, storia e cultura dei luoghi, ma anche le realtà socio-economiche create dall'uomo. Dalla Puglia alle Alpi Apuane. E' l'obiettivo dei due corsi di formazione nazionali per docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado che il Club alpino italiano organizza alla fine di questo mese di aprile.

Il primo corso ("I cammini francigeni in Puglia. Il valore del patrimonio storico-paesaggistico"), in programma dal 21 al 25 aprile a Gioia del Colle, prevede escursioni nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia, nel Parco Regionale della Terra delle Gravine, nel Salento e fino alla Città dei Sassi di Matera. Coinvolgerà 52 insegnanti provenienti da 14 regioni italiane. Il secondo corso ("Le Alpi Apuane - Le montagne irripetibili") si svolgerà dal 27 aprile al primo maggio a Camaiore, con escursioni nel territorio del Parco Regionale delle Alpi Apuane. Vedrà la partecipazione di 51 insegnanti provenienti da 15 regioni italiane.

"La corretta fruizione del territorio è una fondamentale azione educativa che i docenti possono trasmettere ai propri studenti, per avere domani cittadini consapevoli del valore collettivo dell'ambiente e del dovere morale del singolo nei suoi confronti", spiega il coordinatore del progetto Cai-Scuola Francesco Carrer. Il corso è curato dal Cai Toscana, in collaborazione con le sue commissioni Tutela Ambiente Montano, Comitato Scientifico e Alpinismo Giovanile, e con il patrocinio del Parco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.