Home . Sostenibilita . Risorse . Riciclo del vetro a due velocità, Sud fanalino di coda

Riciclo del vetro a due velocità, Sud fanalino di coda

RISORSE
Riciclo del vetro a due velocità, Sud fanalino di coda

Il Sud è fanalino di coda non solo nella raccolta differenziata (358.719 tonnellate contro 1.038.734 del nord e con la Lombardia che da sola raccoglie più di tutto il meridione con 399.343 tonnellate), ma anche nel riciclo del vetro. E' quanto emerge dal rapporto 'Il riciclo del vetro e i nuovi obiettivi europei per la circular economy', realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile per conto di Assovetro, l’Associazione nazionale degli industriali del vetro aderente a Confindustria.

In particolare, l'indagine rileva che in Italia nel 2014 il riciclo pro capite degli imballaggi è stato di 26,6 Kg/ab, ma guardando le macro aree geografiche il Nord registra 34,9 Kg/ab, il Centro 24,6 Kg/ab e il Sud solo 16,6 Kg/ab, con un tasso di riciclo che a nord ha toccato circa il 73% contro il 54,9% del sud.

Per raggiungere i nuovi target di riciclo posti dal recente pacchetto Ue sull’economia circolare (75% nel 2025 e 85% nel 2030), il riciclo pro capite dovrà arrivare a 28,4 kg nel 2025 e 32,2Kg nel 2030 con uno sforzo molto maggiore per il Sud. Nel 2025 il tasso di riciclo per il Sud dovrà infatti aumentare del 20% contro il 2% del Nord. Di fronte ai nuovi obiettivi europei, afferma il presidente della Sezione Vetro cavo di Assovetro, Marco Ravasi, "sarà necessario ora aumentare e migliorare le raccolte differenziate e rafforzare l’innovazione nel settore per ottenere rottami di qualità che alimentino un ciclo virtuoso”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.